A Modica il consigliere Medica, del Movimento 5 Stelle, sollecita l’amministrazione ad approfittare del decreto per la rinegoziazione dei mutui

Il Consigliere Comunale, Marcello Medica, in nome e per conto del M5S di Modica, ha inviato una comunicazione ufficiale al Sindaco, Ignazio Abbate, e per conoscenza al Responsabile del Settore II Area Finanziaria, Giampiero Bella, avente ad oggetto la “Rinegoziazione dei “mutui MEF” per ridurre gli oneri finanziari sulle rate – decreto ministeriale 30 agosto 2019, adottato in attuazione delle disposizioni della Legge di Bilancio 2019”.
In pratica, il Consigliere 5 Stelle ha inteso portare all’attenzione del Sindaco tale opportunità che consentirà agli enti che aderiranno, e quindi anche al Comune di Modica, di ottenere considerevoli risparmi sulle rate dei mutui, e quindi liberar risorse per interventi sul territorio.
Nella lettera si fa presente che lo scorso 18 settembre 2019 ha preso il via il nuovo piano di rinegoziazione dei mutui che comuni, province e città metropolitane hanno sottoscritto con Cassa Depositi e Prestiti (CDP); mutui adesso trasferiti al Ministero dell’Economia e Finanze in attuazione del Dl n. 269 del 2003, noti anche come “mutui MEF”.
Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ministeriale del 30 agosto 2019, adottato in attuazione delle disposizioni (comma 962, articolo 1, Legge 30 dicembre 2018, n. 145) contenute nella Legge di Bilancio 2019, infatti, sono state definite le modalità operative per procedere alla rinegoziazione, ed inoltre vi si trovano elencati i mutui oggetto di rinegoziazione e congiuntamente le modalità con le quali si procederà alla stessa.
Il Consigliere Medica fa, altresì, presente che il perfezionamento delle operazioni di rinegoziazione avverrà tramite il portale dedicato di CDP e comporterà la firma di un apposito contratto e l’individuazione di un nuovo piano di ammortamento; che, inoltre, con la Rinegoziazione, gli enti, conformemente a quanto previsto dal Decreto MEF, beneficeranno di una riduzione del tasso di interesse fisso, determinato sulla base delle quotazioni dei Buoni del Tesoro Poliennali, e delle relative rate dei mutui e che, infine, il lasso di tempo concesso agli enti per aderire alla rinegoziazione è compreso fra il 25 settembre ed il 23 ottobre 2019, accedendo al Portale Enti Locali e Pubblica Amministrazione.
Il Consigliere del M5S di Modica, pertanto, invita l’esecutivo comunale, ove non vi avesse già provveduto, a predisporre, nei tempi preclusivi previsti, tutti gli atti necessari per usufruire di tale opportunità, che permetterebbe di ridurre gli oneri finanziari degli ingenti mutui in essere, i quali contribuiscono ad appesantire non poco la gestione ordinaria dell’Ente, sottraendo liquidità altrimenti spendibile in servizi per i cittadini e per il pagamento di altri debiti nei confronti di dipendenti e fornitori.

Ultimi Articoli