A Palazzo dell’Aquila una conferenza stampa per riferire, finalmente, sul progetto turistico con i Comuni del Val di Noto

Sappiamo che è stato avviato un progetto, a carattere turistico-culturale, con la costituzione di una rete dei Comuni del Val di Noto, destinatari del riconoscimento UNESCO per il patrimonio della ricostruzione tardo barocca post terremoto del 1693, ai quali si sono aggiunti altre località inserite nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, fra cui Piazza Armerina, Pantalica e Siracusa, per un totale di 11 comuni.
L’accordo, che si potrà estendere ad altre forme di collaborazione, ha previsto, intanto, per quest’anno 2019, la partecipazione congiunta ad una serie di appuntamenti fieristici internazionali, dove i comuni si presentano con uno stand unitario della Val di Noto, all’interno del quale, nelle intenzioni degli organizzatori, si fa promozione per tutta l’area, con materiale informativo di supporto e audiovisivo.
L’intento è chiaramente quello di promuovere e valorizzare il ricco patrimonio artistico-culturale e favorire, di riflesso, la crescita economica dei territori.
Il protocollo sottoscritto ha previsto come ente capofila il Comune di Noto, inoltre è stata identificata nella persona di Tom Van Compernolle, dell’Associazione albergatori di Noto, la figura di coordinatore della promozione nei vari appuntamenti fieristici.
Il progetto è stato seguito, per il Comune di Ragusa dal vicesindaco e assessore allo sviluppo economico, Giovanna Licitra.

Per fare il punto di quanto ad oggi è stato fatto e per spiegare altresì quali saranno i vantaggi che deriveranno da tale accordo, in termini di crescita e sviluppo di un territorio comunale, venerdì 17 maggio, alle ore 11,30, presso la sala giunta, si terrà una conferenza stampa.
All’incontro con gli operatori dell’informazione saranno presenti il sindaco Peppe Cassì, il vicesindaco Giovanni Licitra, Tom Van Compernolle, e l’assessore al turismo del Comune di Piazza Armerina, Ettore Messina, uno dei più attivi amministratori del gruppo, reduce dall’appuntamento di Dubai, in rappresentanza dei comuni facenti parte dell’accordo.

Quanto mai atteso questo appuntamento perché potrà diradare le perplessità sull’accordo e potrà fornire informazioni sui primi appuntamenti fieristici che hanno visto la partecipazione in riferimento al protocollo sottoscritto.
Come abbiamo avuto modo di evidenziare in precedenti articoli, così come riporta un altro articolo che abbiamo scovato tramite i motori di ricerca, questo del 21 gennaio scorso,
http://www.siracusanews.it/fiere-del-turismo-utrecht-code-20-minuti-informarsi-siracusa-noto-avola-palazzolo/
i giornali on line del siracusano, riportando anche dichiarazioni dello stesso Van Compernolle, hanno scritto di una partecipazione finalizzata a promuovere i 4 comuni del siracusano, Siracusa, Noto, Avola e Palazzolo.
Legittimi quindi i dubbi attorno a queste partecipazioni, delle quali peraltro l’amministrazione di Ragusa non si è preoccupata di riferire, né di rispondere ai dubbi emersi dagli articoli di diverse testate.

nella foto, Ettore Messina, ass. Turismo di Piazza Armerina, Tom e Isabelle Van Compernolle, responsabili stand Sicilia Sud Est – Val di Noto

 

Ultimi Articoli