A Vittoria atti vandalici, degrado e abbandono, mancanza di sicurezza, di ordine pubblico e decoro

A Vittoria la situazione precipita, non si comprende quanto possa derivare dalla mancanza di una amministrazione e dall’incapacità dei commissari di imprimere una svolta.

Il segretario cittadino del Partito Democratico, Peppe Nicastro, segnala che la zona di via Cavour angolo. via Milano, che dovrebbe essere il salotto bello della Città oggi rappresenta un rifugio ove si annidano incivili, vandali e teppistelli.
Nelle ultime settimane numerose le segnalazioni da parte dei titolari degli esercizi commerciali di via Cavour i quali, oltre a lamentare il fatto che quasi tutte le sere il quartiere rimane privo di illuminazione pubblica, denunciano numerosi episodi e atti di vandalismo e abbandono di rifiuti in ogni dove, in particolare di bottiglie di vetro rotte e lattine.
Da un sopralluogo effettuato, Nicastro ha avuto modo di constatare lo stato di totale degrado della zona e, in particolar modo, lo spazio adiacente alla Scuola Vittoria Colonna: si nota immediatamente che le cabine contenenti i quadri elettrici risultano essere danneggiati, con i coperchi aperti e i fili che ne fuoriescono penzolanti, quindi vi è un alto rischio per la sicurezza pubblica.
Appurato il totale abbandono in cui versa l’arredo urbano: ci riferiamo alla totale distruzione delle panchine in legno, rotte, smontate e lasciate per terra abbandonate.
Per tale problematica, come già fatto in passato in Consiglio Comunale, il segretario cittadino del PD propone ai Commissari Straordinari l’installazione di apposite telecamere di sorveglianza in modo da monitorare il luogo stesso al fine di prevenire il ripetersi di questi atti.
“Continueremo ad impegnarci nell’ascolto costante delle denunce dei cittadini vittoriesi e scoglittiesi e pertanto continueremo a fare il nostro dovere che è quello di segnalare tutte le disfunzioni, i disguidi agli attuali amministratori della città, Commissari straordinari, nell’opera di sensibilizzazione necessaria e quindi utile per la risoluzione delle problematiche agli stessi sottoposte.

Anche la ConfCommercio di Vittoria lancia l’allarme, sicurezza, ordine pubblico, decoro: sono queste le emergenze con cui i commercianti nonché i titolari delle attività operanti nel cuore della città di Vittoria si confrontano quotidianamente.
L’allarme arriva dal presidente della sezione cittadina di Confcommercio. “In queste ultime sere – sottolinea Gregorio Lenzo – la città di Vittoria è stata caratterizzata, così come ci è stato segnalato dai nostri stessi associati, da fenomeni violenti fra balordi che non solo provocano danni a loro stessi, al decoro della nostra città, ma allontanano i visitatori dei paesi limitrofi e non, visitatori che da anni frequentano i salotti del nostro centro storico animando una intensa e vivace movida di locali tra ristoranti e pub che fino a tarda sera illuminano Vittoria.
I titolari dei locali sono preoccupati per la recrudescenza di fenomeni (risse in strada) che con la stagione estiva corrono il rischio di tornare a diventare una emergenza quotidiana che mette in serio pericolo l’incolumità sia delle persone che si trovano a passare che i titolari delle attività commerciali che risiedono nella centralissima via Cavour e in piazza del Popolo”.
Il presidente Lenzo aggiunge: “La nostra organizzazione di categoria, che sempre si è trovata pronta a rispondere alle esigenze dei nostri associati e non, per risolvere problematiche riguardo le zone blu, il carico e scarico merci, e ogni altra questione necessaria a far crescere i servizi in una città accogliente e vivace come quella di Vittoria, non può fare altro che sensibilizzare le forze dell’ordine, la triade commissariale, il prefetto di Ragusa per tentare di arginare tali fenomeni che minano le basi della coesione civile.
Chiediamo una presenza maggiore sul territorio di tutte le forze dell’ordine affinché le stesse lavorino insieme con le istituzioni che governano la nostra città di Vittoria e a cui, nelle prossime ore, invieremo una richiesta di incontro immediata.
E’ necessario, dunque, un intervento delle forze dell’ordine e del prefetto che incontreremo insieme al nostro presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, nonché ai vertici delle nostre sedi presenti su tutto il territorio provinciale.
Faremo questo e altro ancora convinti che Vittoria, come qualsiasi altra città, non meriti uno scempio simile e che il problema debba essere risolto nel minore tempo possibile.
Ci appelliamo al prefetto e alle forze dell’ordine per ottenere delle risposte adeguate”.

Ultimi Articoli