Al via due cantieri di servizio dall’Assessorato regionale alla famiglia, politiche sociali e lavoro

Stamane presso il Centro Polifunzionale di via Napoleoni Colajanni, presenti il delegato del sindaco per i Servizi sociali, consigliere Luca Rivillito, il dirigente del Settore VII Servizi alla Persona e Politiche dell’Istruzione Francesco Scrofani, il R.U.P. geom. Emanuele Russo e il personale di alcuni settori dell’Ente, si è svolto il primo incontro con i beneficiari dei cantieri di servizio.

Con la riunione odierna si è dato corso all’attività propedeutica all’avvio dei progetti, istituiti e finanziati con Decreti nn. 1613 e 1614 del 4 giugno 2019 notificati in data 11/10/2019 dall’Assessorato regionale alla famiglia, alle politiche sociali e al lavoro concernenti n. 2 cantieri di servizio che avranno la durata di tre mesi.

Il primo cantiere n. 276/RG dell’importo di € 58.688,43, riguarda la custodia, vigilanza e pulizia dei bagni all’interno dei Giardini comunali di Ibla e di Villa Margherita, è rivolto a n.20 beneficiari.
Il secondo cantiere, n.277RG dell’importo di €35.666,88 e rivolto a n.15 beneficiari, riguarda invece la custodia, vigilanza e pulizia dei bagni all’interno dei Giardini di via Stiela e di Via Archimede.

Nel corso della riunione si è preso atto di tutte le procedure adottate dall’ufficio, dalla richiesta del finanziamento, all’esame di circa 600 istanze di partecipazione e la elaborazione delle due graduatorie in base alle Linee Guida, (ISEE, categoria di appartenenza, nucleo familiare, una per ogni cantiere) per un numero complessivo di 35 beneficiari.

Nell’incontro odierno è stato altresì dato modo ai partecipanti ai cantieri di servizio di prendere parte ad un corso di informazione/formazione sulle modalità di svolgimento dei progetti, sulle sedi, gli orari e i turni da effettuare.
I beneficiari saranno inoltre sottoposti a visite mediche, frequenteranno un corso di formazione sulla tutela e sicurezza dei lavoratori e riceveranno infine in consegna i dispositivi di protezione individuale.
L’inizio dell’attività lavorativa è programmato per il mese di gennaio 2020.

“Il settore Servizi Sociali del Comune di Ragusa – commenta Rivillito – è come sempre in prima linea dedicandosi con tantissimo impegno all’assistenza e all’inclusione delle famiglie meno fortunate.
Una priorità nella linea d’azione voluta dall’Amministrazione comunale con in testa il sindaco Cassì e l’assessore Luigi Rabito insieme al sottoscritto.
Gli uffici che si occupano di welfare nel nostro Comune sono motivo di orgoglio per tutti noi e per questo motivo voglio ringraziare il dott. Scrofani, la dott.ssa Cecchino e la dott.ssa Schininà per il prezioso lavoro che svolgono ogni giorno”.

Encomiabile l’attività dell’assessorato retto dal dott. Rabito, ottimamente coadiuvato dall’instancabile Luca Rivilllito, uno dei pochi assessorati che lavora concretamente, che non fa salotto e ha collaboratori, di ruolo e incaricati, efficienti e validi.
Ci permettiamo una domanda: dove verranno spostati i lavoratori che attualmente si occupano della custodia, vigilanza e pulizia dei bagni citati ?

Ultimi Articoli