Al via l’VIII edizione del “Ragusa Foto Festival”

VIII edizione del “Ragusa Foto Festival” che parte con la presentazione degli ospiti, degli eventi e l’apertura delle mostre,
Manifestazione dedicata alla fotografia contemporanea, ideata e curata da Stefania Paxia, presidente dell’associazione Antiruggine, e sostenuta dal Comune di Ragusa.
Tre le giornate inaugurali che vedono la presenza di grandi nomi e di iniziative accomunate dal tema scelto per questa edizione “Intersezioni”, uno sguardo speciale su un tema semplice ed universale come quello della famiglia, declinato nei suoi molteplici aspetti, nella sua evoluzione e nelle sue intersecazioni sociali.
Giornata densa di appuntamenti sabato, 27 luglio, con tre incontri di grande interesse: alle 11,30 in piazza G.B.Odierna, presso l’auditorium S. Vincenzo Ferreri, Steve Bisson, fondatore e curatore del prestigioso istituto di studio e ricerca sull’antropologia visiva e paesaggi culturali “Urbanautica”, nonché quest’anno direttore artistico di Ragusa Foto Festival , e Paola Fiorini parleranno di “Esperienza e potenzialità del libro fotografico”.
Alle ore 16, presso l’auditorium di San Vincenzo Ferreri, Salvo Scribano, Federica Boscarino ed Alessia Cataudella svilupperanno il tema “Giovani talenti: istruzioni per l’uso”, a seguire un incontro su “Sguardi sulla famiglia che cambia” con Aldo Bonomi, Ferdinando Scianna, Yvonne De Rosa, Donata Pizzi, Sam Harris, Davide Camarrone, Gianni Molè.
Chiude alle ore 22 la proiezione del documentario “La pelle della bellezza” di Piero Sabatino.
Domenica 28 luglio alle 11, sempre presso l’auditorium S. Vincenzo Ferreri, colazione con Sam Harris e Alessandra Capodacqua, alle 16,30 un incontro su “Fotografia, le traiettorie evolutive nella formazione”, relatori Sonja Riva, Carlo Bevilacqua, Steve Bisson.
Le letture Porfolio si terranno sia sabato che domenica, dalle ore 9,30 alle ore 13,30 presso l’auditorium S. Vincenzo Ferreri, la premiazione del miglior Portfolio 2019 avverrà alle ore 18,30 di domenica, 28 luglio.
Di levatura internazionale gli autori che espongono nelle varie sedi del festival: a Palazzo La Rocca le mostre di Sam Harris “The middle of somewhere”, di Ferdinando Scianna “Visioni di famiglia” e di Emilia Pizzonia (premio Portfolio 2018).
A Palazzo Cosentini espongono Enrico Sisti “Sugar for my cup of coffee”, Alessandra Dragoni “Stato di Famiglie”, Paola Fiorini (Do ut Des), Emily Wiethorn (Love you more), Loulou D’Aki (Mother of choise), Merve Terzi (It flies, invisible), Mascha Jostrua “My sweet little phenotype”, Angelo Anzalone “Die Zeit”, Claudia Corrent “Per te per ricordarti spesso”, Lorena Morin “Je rest avec vous”, Raquel Bravo Iglesias “Berocoan”, Nicola Di Giorgio “Indefinito spazio”, Kovi Konowiecki “Delivering flowers to grandpa Jack”, Paolo Mazzo “Le case Olivetti a Ivrea”, Laura Lafon “Je ne veux plus vous voir”, David Chancellor “Handle like eggs”, Yvonne De Rosa “Hidden identities”, Daniel W.Coburn “The hereditary state”, Julia kater “What where”, John David Richardson “Someday I’ll find the sun”, Sina Niemeyer “Fur Mich”, Misha Pipercic “Once when we were happy”, Lisa De Boeck & Marilene Coolens “Memymon”, Stefano Parrini “Fail”, Eric Souther “Search engine vision Christ”, Giovanni Presutti “The era of beyond truth”“, Andrea Buzzichelli “Resurrection”.

“Ospitiamo a Ragusa un evento davvero eccezionale – sottolinea il sindaco Peppe Cassì – che ogni anno proietta la città di Ragusa sulla scena internazionale grazie ad un’arte così diretta e intensa come la fotografia ed alla presenza di autori contemporanei di fama mondiale”.
Anche l’assessore al Turismo e Spettacolo Francesco Barone rimarca l’eco mediatica della manifestazione sui principali media nazionali, ricordando che il festival fa parte, già da qualche anno, del Calendario dell’Arte di Skyarte. Le mostre saranno aperte fino al 25 agosto 2019.

Ultimi Articoli