All’ASP di Ragusa la coperta è sempre troppo corta

Un comunicato della Direzione Strategica dell’ASP di Ragusa informa che, per il perdurare della grave carenza di personale medico nel P.S. ospedale “Guzzardi” di Vittoria, si assumono provvedimenti straordinari.
Con ordine di servizio si dispone l’assegnazione del personale medico e infermieristico al Pronto Soccorso di Vittoria, sospendendo, temporaneamente, le attività del PTE – Presidio Territoriale di Emergenza – di Scoglitti, a far data dal 1° febbraio 2019.
La Direzione Strategica si è vista costretta a correre ai ripari, con delle soluzioni tampone, dopo i disagi degli ultimi giorni legati, appunto, alla carenza di personale medico in turno, alle attese e alle proteste dei pazienti aggravati, ulteriormente, dal picco influenzale.
Si è scelto di sospendere l’attività del PTE di Scoglitti, approfittando del momentaneo calo di accessi in bassa stagione, per dirottare il personale medico e infermieristico sul PS di Vittoria,
L’Azienda rassicura sul fatto che sarà garantita la continuità assistenziale ai cittadini di Scoglitti con la presenza di una guardia medica che sarà allocata presso i locali che si renderanno liberi nella frazione.
Infine, la decisione di trasferire il personale del PTE presso il PS dell’ospedale di Vittoria sarà riconsiderata con l’avvio stagionale della guardia medica turistica di Scoglitti

Si tratta, come specificato nel comunicato stampa, di soluzioni tampone, ci permettiamo di aggiungere che la coperta è sempre troppo corta e i disagi sono acuiti dall’atteggiamento morbido che i vertici dell’ASP vogliono mantenere con il vertice regionale della Sanità che, sin dall’insediamento, non mostra di saper gestire al meglio situazioni ormai incancrenite e al limite della sopportazione dell’utenza che non vede bagliori di luce in fondo al tunnel di u a sanità sempre più ostaggio della politica.
Si parla, con insistenza di nomine, di concorsi, di mobilità, di assunzione stabile di precari ma non i miglioramenti non sono percepibili e quindi non sempre del tutto reali

Ultimi Articoli