Anche il meetup di Comiso ufficializza il nome del candidato sindaco 5 Stelle

Non ha avuto peso nemmeno l’autorevolezza dell’on.le Campo che aveva sollecitato i meetup della provincia a non ufficializzare le candidature a sindaco prima della certificazione degli organi nazionali del Movimento.
Si tratta, evidentemente, di scarsa attenzione per quanto disposto dai vertici, regionali e nazionali, oppure è la conferma che attorno alla candidatura a sindaco della città di Ragusa c’è qualcosa che non quadra.
Dai social si è appreso che il candidato ragusano Tringali, per lo meno quello uscito dalle votazioni del meetup ufficiale, si è recato a Palermo: di buon mattino, con una foto dall’autostrada si parlava di un viaggio di lavoro, più tardi una foto con gli onorevoli Cancelleri e Campo faceva capire che c’era stato un incontro ad alto livello, ma nulla è trapelato sugli argomenti trattati.
Un motivo in più perché in città si rincorrano le voci più disparate e gli interrogativi, a questo punto giustificati, su cosa vogliano fare Piccitto, Iannucci, Martorana, i dissidenti di ragusattiva5stelle, il secondo meetup e la stessa onorevole Campo che non ha profferito verbo sull’esito della votazione del meetup che ha portato alla scelta di Tringali come candidato.
Quest’ultimo si è già immedesimato nel ruolo auspicato e già non risponde al telefono, rilancia solo messaggini del tipo “chiamo più tardi” e non è possibile nemmeno sapere dalla viva voce del protagonista cosa sta accadendo.
Notata anche l’assenza al primo confronto televisivo fra i candidati, dove, per coincidenza, mancava anche il candidato Maurizio Tumino.

Ultimi Articoli