Anche Ostetricia e Ginecologia e la Neonatologia al Giovanni Paolo II

Completato nei tempi previsti il trasferimento dei reparti di Ostetricia e Ginecologia e di Neonatologia con la UTIN, l’Unità di terapia Intensiva Neonatale, dall’’ospedale “Maria Paternò Arezzo” al P.O. Giovanni Paolo II.
Da lunedì prossimo, 25 novembre, i reparti saranno operativi e potranno accogliere le neomamme e i piccoli nati.
È stata rispettata la tabella di marcia, sotto l’attenta regia del Direttore Sanitario dell’Ospedale ‘Giovanni Paolo II” e dei Primari dei reparti, il dott. Pippo Bonanno e il dott. Francesco Spata.
Tutto si è svolto con la massima operatività e rispettando i tempi e le esigenze delle pazienti e dei neonati.

Come in occasione del trasferimento di altri reparti verso il nuovo nosocomio, qualche momento di emozione per gli operatori sanitari, molti dei quali hanno iniziato la propria carriera professionale negli stessi reparti del “Maria Paternò Arezzo”. Emozione subito superata, assieme alla nostalgia affettiva verso i luoghi di lavoro di tanti anni, per la consapevolezza di godere della funzionalità e delle comodità del nuovo stabilimento ospedaliero.
Ambienti moderni e luminosi con arredamenti e attrezzature di ultima generazione che renderanno la degenza delle pazienti e dei piccoli degenti sicuramente più confortevole.
Si definisce così, in maniera assolutamente positiva, il cronoprogramma, avviato nell’ottobre 2018 con l’apertura del nuovo ospedale “Giovanni Paolo II”, che ha interessato il trasferimento di tutti i reparti del vecchio ospedale ‘Civile’ e di alcuni del “Maria Paternò Arezzo”

Ultimi Articoli