Anche a Vittoria problemi con gli incivili per l’abbandono incontrollato dei rifiuti

“E’ guerra agli incivili e agli sporcaccioni. Adesso basta. Il comando di polizia municipale continua a intensificare controlli e comminare sanzioni a chi deturpa la città, tra l’altro senza alcun motivo, solo per l’incapacità di volersi adeguare a una differenziata che sta facendo registrare numeri interessanti nella nostra città”.
Lo dice il vicesindaco di Vittoria, Andrea La Rosa, che detiene la delega alla polizia municipale, dopo i casi segnalati in questi ultimi giorni.
“Ovviamente non è corretto che per il cattivo modo di fare di alcuni – continua La Rosa – siano tutti gli altri, la maggior parte della cittadinanza vittoriese, a fare i conti con un centro urbano che risulta essere deturpato da chi, senza rispetto per gli altri ma anche per sé, non volendosi adeguare alle nuove regole, abbandona l’indifferenziata agli angoli della strada.
Sono circa una decina i siti in cui i sacchetti dell’immondizia sono stati abbandonati.
Proprio perché c’è chi si è sentito in dovere di comportarsi in maniera incivile.
Oltre al comando della polizia municipale, che ha individuato alcuni dei trasgressori verbalizzando chi non era in regola, devo ringraziare anche il settore ecologia e la ditta che gestisce il servizio di igiene ambientale perché monitorano passo dopo passo quello che sta accadendo per ripulire la città dai sacchetti abbandonati come se nulla fosse, in centro così come in periferia”.
La Rosa sottolinea che questo atteggiamento non ha alcuna ragione d’essere. “Infatti – continua – stiamo parlando di un servizio, quello della raccolta diffrenziata, che migliora ogni mese sempre di più, che sta facendo registrare performance molto interessanti, tanto che il nostro comune viene preso a modello anche da altri centri presenti nell’area iblea.
Non viene affatto rispettato, da questi incivili, il lavoro portato avanti con abnegazione da un’amministrazione che si è spesa con l’obiettivo di garantire risposte efficaci sul fronte ambientale.
Abbiamo chiesto al comando della polizia municipale, che sta portando avanti un ottimo lavoro, un ulteriore giro di vite. Vogliamo a tutti i costi contenere il fenomeno messo in campo da questi incivili. E per far ciò utilizzeremo tutti gli strumenti che le normative vigenti ci mettono a disposizione.
Sarà portato un attento controllo sul territorio. Ma è necessaria anche un’opera di ulteriore sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza, soprattutto nei confronti di chi, ancora oggi, ha deciso di non adeguarsi al sistema della raccolta differenziata. Tutto ciò non è ammissibile in una fase storica in cui le politiche ambientali assumono una importanza fondamentale”.

Ultimi Articoli