IN RILIEVO

di Cesare Pluchino
Dopo 35 anni, ancora Giorgio Chessari alla ribalta, con una proposta provocazione che potrebbe costituire l’incipit di una nuova storia della città: una società per azioni per realizzare la metropolitana di superficie tramite l’azionariato diffuso