Confronto fra la Direzione Strategica ASP e il Comitato Consultivo Aziendale

La Direzione strategica dell’Asp di Ragusa con il direttore generale, arch. Angelo Aliquò, il direttore amministrativo, dott. Rosario Fresta e il direttore sanitario, dr. Raffaele Eli,a ha incontrato il Comitato Consultivo Aziendale – CCA.
Un incontro che è servito a presentare i due nuovi direttori: Amministrativo e Sanitario all’Organismo di partecipazione dei cittadini all’attività sanitaria dell’Asp di Ragusa.

Molti i presidenti delle Associazioni, componenti del CCA, che hanno partecipato alla riunione che è risultata proficua e costruttiva.

Il presidente del CCA, dr. Salvatore Criscione, aprendo il dibattito, ha sottoposto all’attenzione della Direzione strategica i punti all’ordine del giorno:

Stato patrimoniale dell’Asp e Informatizzazione delle informazioni cliniche relative agli Utenti nei server dei Medici di Medicina Generale – MMG.
Un altro argomento, pur non essendo all’ordine del giorno, è stato quello delle liste di attesa.

Gli argomenti sono stati ampliamente affrontati. Nel dettaglio il direttore sanitario si è soffermato sulle liste di attesa, informando i presenti che l’Azienda ha già costituito la Commissione per le liste di Attesa, così come prevista dal decreto dell’Assessore della Salute, e che la stessa si è già messa al lavoro.

Il direttore generale ha approfondito il tema dell’informatizzazione, sottolineando che l’Asp sta ponendo una grande attenzione all’utilizzo di strumenti informatici per la gestione dei dati clinici che riguardano gli Utenti utilizzando software in grado di operare la trasmissione e lo smistamento degli stessi.
In particolare, ha parlato del modello AFT – Aggregazione Funzionale Territoriale. Un’organizzazione che raggruppa i medici, che costituiscono la AFT, funzionalmente connessi tra loro mediante una “rete clinica”. La rete clinica è una struttura informatico-telematica di collegamento tra le varie schede cliniche dei MMG della AFT e l’Azienda Sanitaria.

I medici dell’AFT, grazie alla tecnologia diagnostica che garantisce interoperabilità potranno assicurare le attività di telemedicina quali tele refertazione, teleassistenza e teleconsulto.
«Un modello, quello nostro, che parte dal Distretto di Vittoria, ma che presto interesserà anche gli altri due Distretti Ragusa e Modica.» ha dichiarato il Direttore Generale.

Si è parlato anche di programmi di screening che verranno attuati con la collaborazione delle farmacie del territorio.

L’arch. Aliquò sulla vicenda dello stato patrimoniale ha comunicato che si sta ultimando un monitoraggio delle strutture di proprietà dell’Azienda, in primis l’ex ospedale Civile, che ospiterà molti uffici che, allo stato attuale, occupano locali in affitto.

Il Direttore Amministrativo, intervenendo, ha sottolineato l’importante ruolo del Comitato Consultivo nella vita dell’Azienda perché portatore di interessi dei bisogni

Ultimi Articoli