Dai piccoli comuni grandi idee per il turismo

La Pro Loco di Scicli, di recente costituzione, esordisce con una iniziativa degna di grande rilievo, semplice come l’uovo di Colombo ma quasi mai attuata dagli strateghi del turismo, forse perché sconvolgerebbe strategie e pianificazioni che si dovrebbero inchinare alle realtà emergenti direttamente dai turisti.
L’idea è quella di lanciare un questionario per creare una base di dati sul turismo locale.

Comprensibile quanto possa essere importante lavorare sui risultati di una indagine conoscitiva sui flussi di visitatori e turisti che arrivano in una località, per capire chi preferisce il nostro territorio, perché ha scelto i nostri centri e quale è stata la molla che ha fatto scattare la decisione di venire a casa nostra.
Comprendere nazionalità, età, professione, livello culturale, il mese di prenotazione, i giorni di permanenza,
il livello di struttura ricettiva prescelto e attraverso quali canali.
L’indagine può servire anche per avere riscontri sulla qualità dei servizi offerti alla clientela e le aspettative della stessa, con un indice della priorità di interventi per migliorare l’accoglienza.

A Scicli, la Pro Loco, dopo aver organizzato l’iniziativa, si renderà disponibile a divulgare i particolari della stessa, riservandosi di rendere pubblici i dati oltre che renderli disponibili per il Comune e per gli operatori turistici, per una fruizione collettiva.

Ultimi Articoli