Davide Passalacqua: una grande stagione chiusa con un grande comunicato

Anche senza essere giornalista iscritto all’albo posso ben dire, forte della collezione, in archivio, di oltre 16.000 comunicati stampa, che quello del Presidente della Passalacqua Ragusa è una delle più belle note diffuse alla stampa, un piccolo capolavoro di umiltà, di coraggio nel difendere le proprie scelte, di realismo e di concretezza, di serietà personale e di dirigente sportivo ai massimi livelli.
Un dipinto della stagione passata, sereno, sincero, appassionato, un impegno per la prossima stagione, i cui contenuti sono stati, abilmente, come sempre, rimandati alle prossime comunicazioni.
Non è piaggeria, del resto più volte non ho condiviso le strategie di comunicazione, per gli infortuni, per la campagna acquisti e cessioni, come pure talune scelte nella composizione della rosa, ancorché condizionate dalle richieste dell’allenatore che è poi quello che ci deve lavorare.

Un grande comunicato che ci dice subito che l’impegno della famiglia sarà mantenuto e non è cosa da poco, un ‘giocattolo’ costoso con il quale tifosi, sportivi e appassionati potranno continuare a divertirsi, si spera in tantissimi.
Un bilancio, quello di Davide Passalacqua, come abbiamo detto, sereno, di chi vuole ripartire con umiltà, considerando l’anno appena passato un patrimonio di esperienza da aggiungere alla cassaforte di famiglia.
Dove è conservata una ricchezza di esperienza nel mondo sportivo che risale ai tempi del padre di Gianstefano e Davide, quel Francesco Passalacqua illuminato sponsor di un’altra squadra di serie A della provincia, l’Aurora Giarratana di pallavolo
Disarmante l’analisi della mancata vittoria in campionato, si è sbagliato qualcosa, si sono fatti degli errori, se ne dovranno fare di meno in futuro.
La conquista della Coppa Italia, e l’ennesima finale playoff, rendono questa annata la migliore in assoluto, per la società, dal prossimo anno, veramente, non resta che vincere lo scudetto
Le concorrenti dirette hanno budget assai più consistenti, ma c’è la convinzione che, come nella vita, i soldi non risolvono tutto, si potrebbe e si dovrà trovare quel quid che supera la consistenza di taluni budget.
Tranquillizzati i tifosi che già hanno iniziato a scalpitare, il futuro della squadra è in programmazione, già dall’inizio dell’anno, i contatti con le atlete, quelle che già ci sono e quelle potenzialmente biancoverdi, sono costanti, soprattutto per la verifica delle pretese economiche che, non sempre, sono alla portata del budget programmato.
Per la composizione della rosa, invero, non c’è nulla da eccepire, perché le scelte della famiglia Passalacqua, anche quelle che hanno suscitato qualche perplessità iniziale, si sono, alla fine, rivelate sempre azzeccate.
Si conferma, anche per quest’anno, la scelta, del tutto condivisibile, di rinunciare all’EuroCup, dispendiosa in termini economici e di energie.
La nota del Presidente si chiude con il doveroso ringraziamento ai tifosi che per la loro grande passione costituiscono un elemento fondante della squadra, nemmeno una piccola critica alla città e al territorio, che non sarebbe fuori luogo, per quei tanti posti vuoti che, nel corso del campionato, costituiscono l’unica nota stonata di una fantastica storia di sport.
Grande comunicato anche perché, con impalpabile eleganza, non si toccano gli argomenti più attesi, in termini di bilancio e di previsioni per il prossimo anno: non si fa cenno se l’allenatore resta o se ne va, e non ci sarebbe da scandalizzarsi se le sirene ammaliatrici da altri campi fossero insistenti, nessun cenno su possibili partenze, nemmeno su quelle già annunciate dalla stampa, nessun cenno, se non per gli obiettivi, almeno per i desideri nascosti.
Resta pur sempre un bel comunicato, ma c’è anche delusione per il totale silenzio sulle scelte future.

Ultimi Articoli