Disturbi dell’apprendimento a scuola

di redazione
Convegno ASP Ragusa
Organizzato dall’U.O.C. di Neuropsichiatria Infantile dell’Azienda Sanitaria di Ragusa, sabato 6 dicembre, si terrà il convegno: “I disturbi specifici dell’apprendimento tra l’inquadramento clinico e la gestione scolastica”, presso la prestigiosa Aula Magna dell’Università di Ragusa, ad Ibla.
Una lunga giornata di formazione che ha registrato un altissimo numero d’iscritti, circa 150, e che prevede la partecipazione di relatori di fama nazionale.
Il Convegno è rivolto alle figure di: neuropsichiatri infantili, psichiatri, pediatri ospedalieri e pediatri di libera scelta, igienisti, medici dei servizi sanitari di base, psicologi, logopedisti, fisioterapisti, psicomotricisti, infermieri. Il corso è stato accreditato.
Il convegno, oltre a fare il punto sugli ultimi aggiornamenti relativi alle procedure didattiche, tecnologiche e riabilitative utilizzate nei disturbi dell’apprendimento e del comportamento, tratterà anche dei disturbi comportamentali emergenti e delle strategie e procedure di contrasto, nell’odierna Scuola, ormai digitalizzata.
Specificamente esso sarà suddiviso in due sessioni. 
Nella prima mezza giornata sono previste le relazioni su: “Neuroscienze e Scuola”; “Come garantire il diritto allo studio agli alunni DSA”; “Disturbi del linguaggio e DSA”. 
Nel pomeriggio: “Valutazione clinica e identificazione dei soggetti a rischio” e ”Gestione scolastica e rieducazione”.
E’ prevista la partecipazione del direttore generale, dr. Maurizio Aricò, che ha sottolineato: «Nella nostra società, fortunatamente evoluta anche dal punto di vista dell’assistenza socio sanitaria, un’attenzione crescente è doverosamente attribuita all’infanzia e all’adolescenza che rappresenta la popolazione del nostro domani.
L’evoluzione delle conoscenze e della ricerca ci ha permesso di conoscere progressivamente meglio e quindi ridefinire disturbi che possono mettere in discussione una crescita corretta ed efficace non solo dal punto di vista fisico, ma anche psicologico e comportamentale.  
In quest’ambito identificare correttamente e precocemente i disturbi dell’apprendimento è preliminare alla possibilità di una buona formazione scolastica dei nostri ragazzi.»
La gestione dei lavori a cura al dr. Pino Morando, direttore dell’U.O. C. di neuropsichiatra infantile dell’Asp. 
 

Ultimi Articoli