Finale di Coppa Italia per il Ragusa Calcio, sabato 1° giugno alle ore 16.30

Il comitato regionale della Federazione italiana giuoco calcio ha deciso. La finale di Coppa Italia memorial Orazio Siino del campionato di Promozione, che vedrà contrapposta l’Asd Ragusa Calcio 1949 allo Sporting Pedara, si giocherà sabato 1° giugno alle 16,30.
L’appuntamento è in programma allo stadio Aldo Campo di contrada Selvaggio, a Ragusa, visto che lo scorso anno ad aggiudicarsi il trofeo era stata l’Asd Marina di Ragusa a cui è stato demandato, tra l’altro, il compito di organizzare l’evento calcistico.
In attesa di vivere questo emozionante momento, ultimo atto della stagione per il tifo azzurro, la società guidata dal presidente Nicola D’Amico, con il supporto del vicepresidente Orazio Ursino, si sta già riorganizzando in vista della prossima stagione che la squadra azzurra disputerà nel campionato di Eccellenza dopo la promozione ottenuta sul campo al termine della stagione regolare.
Come primo atto della nuova stagione, la società azzurra ha deciso di riconfermare nel proprio ruolo il direttore generale Antonino Monterosso che aveva assunto l’incarico a stagione già avviata nel campionato 2018-2019.
“Ringrazio intanto il presidente e il vicepresidente per la fiducia che mi è stata accordata – sottolinea Monterosso – e questo ci permetterà, quando siamo ancora alla fine di maggio, di potere programmare il prossimo campionato con la dovuta attenzione visto che dovremo affrontare un torneo impegnativo come quello di Eccellenza.
Il nostro principale obiettivo è quello di fare crescere l’interesse attorno all’Asd Ragusa Calcio 1949 e affinché questo accada è necessario garantire il raggiungimento di risultati di un certo tipo, è nostra intenzione provarci.
Attendiamo, com’è ovvio che sia, che si concluda l’attuale stagione con la finale di Coppa Italia ma stiamo già operando sin da adesso con il chiaro intento di proseguire lungo il percorso di crescita già tracciato.
Non possiamo pensare di fare calcio senza coinvolgere i tifosi, gli sportivi, gli appassionati e tutti coloro che tengono alla squadra azzurra. Il nostro intento è di puntare sempre più in alto perché questi colori, questa maglia, questa città, questi sportivi, lo meritano.
Quanto prima sveleremo quali sono i programmi per la prossima stagione e ci adopereremo per fare conoscere i protagonisti del prossimo campionato.
Al momento, però, consentitemi di ringraziare la società, i dirigenti, l’allenatore, lo staff tecnico, i tifosi e, naturalmente, più importanti di tutti, i giocatori che ci hanno consentito di tagliare questo traguardo. Assieme a loro vogliamo gettare le basi per costruire un futuro che speriamo possa essere sempre più foriero di successi”.

Ultimi Articoli