Giorgio Assenza: “Non c’è un giorno della memoria di serie B”

Il Presidente del Collegio dei Questori dell’Assemblea Regionale Siciliana, l’on. Giorgio Assenza chiede celebrazioni regionali per le Foibe (10 febbraio)

“Quindicimila italiani fatti … sparire fra il 1943 e il ’45 nelle Foibe, le grotte carsiche del Nord-Est della Penisola, meritano il ricordo di tutto il Paese”
Lo dice Giorgio Assenza il quale, con un atto ispettivo depositato in Ars, chiede “che, semplicemente, la Regione ottemperi al dettato della legge nazionale n.92 del 2004, la quale ha istituito il Giorno del Ricordo, adoperandosi con una serie di iniziative ufficiali in memoria delle vittime delle Foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale, così come del resto già da anni fanno le maggiori amministrazioni comunali e provinciali dell’Isola”.
“Per chiudere il cerchio e rendere il giusto onore nel ricordo di chi è stato vittima del proprio amore per la patria, al di là della fede politica – conclude il presidente del Collegio dei Questori dell’Ars – manca l’iniziativa della sola Regione siciliana; ed è questo mero atto dovuto che io chiedo si compia”.
L’interrogazione parlamentare presentata da Assenza è indirizzata al Presidente della Regione, Nello Musumeci.

Ultimi Articoli