I ‘Percorsi letterari di Sicilia’ diventano roventi sul nostro territorio

Sollecitata prima dall’on.le Nello Dipasquale e, successivamente, dall’on.le Stefania Campo, si è tenuta, presso la ex Provincia regionale, convocata dal Commissario Piazza, la riunione con i Sindaci per istituire un comitato promotore e identificare i percorsi da fissare per il nostro territorio.
All’incontro era presente anche l’on.le Campo, mentre l’on.le Dipasquale aveva ritenuto che i parlamentari non fossero coinvolti nell’incontro ma si ripromette di intervenire alla prossima riunione, dove ci potrebbero essere scintille, innocue, attorno alla paternità dell’iniziativa che è stata inserita nel collegato alla Finanziaria regionale.
La Campo scrive sulla sua pagina facebook di essere l’ideatrice e la prima firmataria della Legge, e la paternità è ripresa da diversi articoli di stampa.
Lo sostiene in quanto autrice di una prima bozza della Legge che fu poi ripresa dall’on.le Dipasquale, entrambi sul modello di quanto realizzato, ad Agrigento, con le ‘strade degli scrittori’.
L’on.le Dipasquale, intervistato sulla querelle, voleva prima glissare per non entrare in polemica, ma ora, pare, non sia disposto a tollerare che la realtà venga fuorviata: specifica infatti che i ‘Percorsi Letterari di Sicilia’ non sono una legge, né della Campo, né dello stesso Dipasquale, ma vengono fuori dall’inserimento di tre articoli nell’ultimo collegato alla Finanziaria regionale, in Commissione Cultura della quale è componente lo stesso Dipasquale. Tre articoli estrapolati dai due disegni di legge dei parlamentari iblei, che sono diventati norma, non è legge il disegno della Campo, come non è legge quello di Dipasquale.

Fatta questa precisazione, che dovrebbe fare chiarezza, salvo repliche della Campo, registriamo una nota dell’on.le Dipasquale sull’incontro alla ex Provincia:

Percorsi Letterari di Sicilia, on. Dipasquale (PD): “Si procede nella giusta direzione, parteciperò alla prossima riunione”

“Sono lieto che per la istituzione dei Percorsi letterari di Sicilia in provincia di Ragusa si stia procedendo nella giusta direzione con la prima riunione del tavolo istituzionale necessario a mettere su il comitato promotore, riunione che avevo richiesto al Commissario Piazza e che si è svolta oggi per raccogliere il contributo degli Enti coinvolti”.
Così l’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale del PD, commenta l’incontro odierno e aggiunge: “Ricordo che l’istituzione dei Percorsi Letterari di Sicilia è consequenziale a tre articoli inseriti nel Collegato alla Finanziaria regionale, frutto del lavoro svolto in Commissione Cultura dell’ARS, della quale sono componente, dove si è fatta sintesi tra due diversi disegni di legge, uno che vedeva il sottoscritto come primo firmatario e l’altro a firma dell’on. Campo”.

“Si procede celermente, dunque – continua Dipasquale – e annuncio che sarò presente alla prossima riunione, quella del 4 dicembre, visto che, a quanto leggo, gli incontri sono aperti anche ai parlamentari.
L’occasione di poter istituire i Percorsi Letterari di Sicilia rappresenta, anche per la provincia di Ragusa, un ulteriore strumento di valorizzazione del nostro territorio, promuovendo i luoghi dove hanno vissuto grandi artisti che, con le loro opere, hanno contribuito ad alimentare la cultura siciliana.
I luoghi nei quali questi autori hanno trascorso parte della loro vita – conclude Dipasquale – indubbiamente sono stati fonte di ispirazione e chissà per quante altre menti potranno ancora esserlo”.

Ultimi Articoli