Il consigliere comunale pentastellato di Modica insegna come fare politica e opposizione

Si è sempre detto che la classe politica modicana, nella storia, abbia avuto un livello superiore a quello del capoluogo. La storia si ripete, e viene esaltata, con il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Marcello Medica che, puntualmente, sforna comunicati importanti, con contenuti di alta valenza, che denotano, peraltro, una visione competa della politica locale.
Un modo elegante, produttivo, concreto di svolgere il proprio ruolo di consigliere comunale di opposizione che, nostro malgrado, come ragusani, si contrappone alle strategie non sempre esaltanti di alcuni componenti il gruppo consiliare che alternano qualche uscita che si può considerare valida a sterili espressioni di strumentale opposizione, pervasa, fra l’altro, dalla comprensibile ma irragionevole ‘disperazione da sconfitta’ che assilla qualcuno degli elementi pentastellati di Palazzo dell’Aquila.
Segnatamente, per il comunicato che segue, il consigliere di Modica si preoccupa per rendere fruibili i parchi gioco della città, approfittando di misure apposite, regionali, mentre a Ragusa qualche consigliere del gruppo pentastellato si preoccupa, al contrario, di sostenere, e indirettamente anche organizzare, eventi che sono una barriera architettonica già nel titolo, cosa di questa di cui si dovrebbero occupare i vertici pentastellati locali, se esistono.

Questa la nota odierna del consigliere Medica:

Dalla Regione contributi a fondo perduto per rendere i parchi gioco inclusivi
Una lettera ufficiale del Consigliere Medica (M5S) per invitare il Sindaco a farne accesso

Il Consigliere Comunale, Marcello Medica, in nome e per conto del M5S di Modica, nei giorni scorsi, ha inviato una comunicazione ufficiale al Sindaco, Ignazio Abbate, avente ad oggetto “Contributi al 90% a fondo perduto per realizzare parchi giochi inclusivi in Sicilia”.
In pratica, il Consigliere 5 Stelle ha inteso portare all’attenzione del Sindaco tale misura agevolativa regionale, rivolta a tutti i Comuni siciliani, avente il fine di promuovere sui territori comunali l’organizzazione di parchi gioco inclusivi, intesi come quei parchi gioco in cui le strutture ludiche, i percorsi, i servizi presenti e tutti gli altri componenti l’area, sono scelti in funzione di un utilizzo possibile contemporaneamente sia da bambini normodotati che disabili.
Nella lettera si fa presente che possono presentare istanza di contributo i Comuni della Regione Siciliana che dispongano di aree verdi o di parchi gioco già esistenti da attrezzare e/o adeguare alle esigenze di gioco dei bambini con disabilità. L’area destinata al gioco deve essere posizionata in una zona priva di barriere architettoniche, accessibile e già frequentata da bambini.
Con tali contributi saranno, pertanto, finanziabili le spese sostenute e documentate per lavori di adeguamento riguardanti: percorsi e rampe di accesso all’area gioco, pavimentazione dell’area gioco, giochi, strutture di gioco combinate e lavori di installazione.
Il Consigliere Medica fa, altresì, presente che l’ammontare delle risorse regionali destinate ai progetti finanziati di cui al presente avviso è complessivamente pari ad € 3.825.000,00.
I Comuni possono richiedere un contributo massimo di € 50.000,00 e sono tenuti a compartecipare con risorse finanziarie, nella misura minima del 10% del costo complessivo del progetto. Ciascun Comune potrà presentare una sola istanza di contributo, pena l’esclusione e la medesima istanza può comprendere più aree da attrezzare, sempre però nei limiti del contributo massimo di € 50.000,00.
Inoltre, i progetti verranno valutati secondo i seguenti criteri: rilevanza territoriale e integrazione, congruità economica, principio di pari opportunità e non discriminazione, qualità del progetto educativo. Infine, per poter essere inserita in graduatoria la proposta progettuale deve raggiungere almeno la soglia minima di 60 punti su 100 e l’istanza di partecipazione, corredata dalla documentazione progettuale, dovrà essere inoltrata a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo, dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it, entro le ore 12.00 del giorno 31 Ottobre 2019.
Il Consigliere del M5S di Modica, pertanto, ha invitato l’Esecutivo Comunale a predisporre, nei tempi preclusivi previsti, tutti gli atti necessari alla redazione della domanda di partecipazione al suddetto avviso. L’accesso a detti fondi, peraltro, consentirebbe all’Ente Locale di adeguare e manutenere a costi bassissimi le infrastrutture ludiche presenti nei vari quartieri della città, rendendole inclusive.
In considerazione di tale vantaggiosissima opportunità, il Movimento 5 Stelle Modica auspica che l’impegno dell’Amministrazione si volga alla predisposizione della documentazione progettuale e della relativa istanza di partecipazione all’avviso di cui trattasi, allo scopo di favorire l’utilizzo di tali strutture ludiche e l’integrazione sociale dei minori con disabilità.

Ultimi Articoli