Il grillino Gurrieri sollecita interventi di pulizia nelle spiagge di Punta Braccetto

Le recenti mareggiate hanno inondato le spiagge della costa occidentale della provincia di canne, trasportate dalla corrente dei fiumi, oltre a rifiuti di ogni genere, compresi quelli abbandonati dai serricultori della zona, plastica e d elementi contaminati dai fitofarmaci.
Il consigliere comunale dei 5 Stelle di Ragusa sollecita interventi nella parte di territorio che fa capo al Comune di Ragusa, e la sua segnalazione è del tutto legittima.
Ma il furore politico dei 5 Stelle non conosce confini e Gurrieri va oltre, ritenendo necessario censire le aziende agricole circostanti, verificando in che modo siano stati smaltiti gli ingenti quantitativi di plastica presenti in zona.
Una pretesa non comprensibile alla luce delle evidenti difficoltà di collegare l’azienda al rifiuto e per un evidente difetto di competenza dell’ente comunale.
Poi ci sono considerazioni sulle zone SIC, istituite e da istituire, mentre si pretende anche la pulizia del canalone che scorre sotto il ponte e soluzioni all’altezza della grave situazione.
Vorremmo ricordare al consigliere comunale che grillini molto più autorevoli hanno sottoposto la gravità della situazione in zona anche al Ministro dell’Ambiente che, finora non si è minimamente preoccupato di intervenire contro lo scempio ambientale insistente ai Macconi di Acate e di Gela: a questo punto non riusciamo a capire se Gurrieri ha una smisurata fiducia nelle capacità e nelle competenze del Sindaco Cassì o, stante l’immobilismo degli uomini grillini preposti all’ambiente, voglia solo provocare con le sue esagerate pretese per interventi immediati che esulano dalle competenze del sindaco.

Ultimi Articoli