Il motore dell’amministrazione sale di giri, anche con un rombo armonioso

I giri di un motore si possono far salire semplicemente, basta una decisa accelerata, la musica per le orecchie è quando il rombo sale armoniosamente e senza incertezze, così da deliziare chi ascolta.
Il crescendo di iniziative dell’amministrazione Cassì ha le caratteristiche di un motore ‘serio’, solido, importante, che sale di giri ma con un tocco sull’acceleratore dosato e delicato. Non ci sono principianti alla guida.
Solo per limitarci a questa settimana, lunedì sono stati restituiti alla pubblica fruizione gli spazi a verde e attrezzati di via delle Betulle e di via delle Dolomiti, con annesse aree di sgambettamento per cani, nel contesto dell’attività dell’assessorato di Giovanni Iacono, di certo uno degli amministratori più impegnati sin dal giorno dell’insediamento, anche perché gli sono capitati per mano tutti quei settori dove il disastro ‘grillino’ era più profondo.
Nella mattinata di martedì, presentato il progetto sperimentale per il collegamento fra Ragusa e Ibla a mezzo bus navetta gestiti da apposito appalto, una iniziativa che ha svelato il grande lavoro che si sta svolgendo in tema di mobilità sostenibile, curato dall’assessore Licitra e dall’ing. Carmelo Licitra, energy manager dell’Ente, e in tema di vivibilità del centro barocco della quale si sta occupando il consigliere comunale Salvatore Cilia che fa da raccordo fra residenti, commercianti ed esercenti e associazioni di quartiere per risolvere gli annosi problemi di Ibla.
Mercoledì altro incontro con la stampa per presentare le iniziative in tema di servizi cimiteriali, ancora Giovanni Iacono per illustrare tutta una serie di interventi per emergenze che attendevano, da tempo, di essere affrontate.
Comprensibile perché non ci sia opposizione seria all’amministrazione Cassì, difficile trovare argomentazioni valide per attaccare il Sindaco e la Giunta senza rischiare di cadere nel ridicolo di atteggiamenti che sono in bilico fra la più bieca ignoranza, non solo politica, e la più scontata disperazione da sconfitta che attanaglia chi si sentiva ad un passo dal potere ed è stato relegato al ruolo di modesta comparsa di uno scenario che non gli è consono per tanti aspetti.
All’incontro, presente il sindaco Cassì, l’assessore Iacono con i responsabili del servizio verde pubblico Russo e Rizzo.
Il primo cittadino ha messo in evidenza l’attenzione e l’impegno dedicati ai cimiteri, subito considerati fra le priorità da inserire in agenda, problematiche ed emergenze che, ha voluto espressamente sottolineare, l’assessore Iacono ha preso a cuore con la sua consueta abilità nell’approccio e nella risoluzione delle emergenze.
Giovanni Iacono ha ribadito il concetto, parlando dell’impegno e dell’interesse per un settore dove anche, purtroppo, qualcuno ha voluto innescare polemiche sterili: il nuovo bilancio permette di sopperire alle mancanze e di innovare anche in questo delicato settore, dove molte cose, per molto tempo, non hanno ricevuto la giusta attenzione.
Innanzitutto, al cimitero centrale di Ragusa, si spera entro quest’anno, ci sarà una camera mortuaria nuova.
Quella attuale non è degna di una città, non c’è una sala per quanti intervengono ad onorare il defunto, le celle frigo sono da rinnovare. Ci saranno nuovi locali, a sinistra dell’ingresso principale, i vecchi locali saranno riqualificati e destinati ad altro uso.
Si provvederà a dotare di una tettoia l’area di sosta dell’auto che porta anziani e disabili all’interno del cimitero, fra le tombe, mentre è prevista la dotazione di appositi ascensori per i colombari, nel cimitero di Ragusa e in quello di Ragusa Ibla, ausilio questo atteso da troppo tempo.
Tutte le misure economiche relative alle iniziative citate sono state inserite nel DUP, si prevede una spesa di 100.000 euro per la camera mortuaria, 75.000 euro per ciascuno degli ascensori, a Ragusa e a Ibla, si provvederà, inoltre, alla manutenzione straordinaria dei vialetti e all’eliminazione di alcune barriere architettoniche, 60.000 euro saranno spesi per ampliare l’impianto delle luci votive, 100.000 euro saranno destinati al 2° stralcio per l’ampliamento del cimitero di Marina di Ragusa.
Un totale di spesa di circa 650.000 euro, al quale vanno aggiunti interventi particolari quali, per esempio, lo svuotamento dei cassoni per rifiuti che erano ‘posteggiati’, da tempo, ai margini del piazzale del cimitero centrale.
Nel contesto degli interventi generali per migliorare i servizi cimiteriali, particolare rilevanza assumono quelli per il Giardino della Memoria, circa 150 mq di prato al centro del quale ci sarà una apposita struttura ad imbuto per disperdere, all’interno, le ceneri dei defunti sottoposti a cremazione.
Al riguardo c’è anche un progetto di finanza per la realizzazione del forno crematorio, anche questo da troppo tempo atteso a Ragusa e che costituirà l’emblema di servizi cimiteriali che si vogliono rendere funzionali, funzionanti e al passo con i tempi.

Ultimi Articoli