Il Movimento Federalista Europeo di Ragusa in visita all’azienda agricola Chiaramonte

Interessantissima esperienza quella vissuta dal Movimento Federalista Europeo di Ragusa il 10 ottobre in contrada Gisolfo presso l’azienda agricola Chiaramonte e denominata “EUROPA ED OLIO, AMORE A PRIMA VISTA”, nell’ambito delle iniziative programmate per l’anno 2019-2020, al fine di vedere concretamente l’utilizzo di incentivi e investimenti dell’Unione europea, nello specifico abbiamo costatato il frutto di un cofinanziamento europeo che ha permesso la realizzazione di una moderna azienda olearia.
L’olio di oliva è uno dei prodotti a più alto rischio sofisticazione e in cui la tutela si è sempre espressa a livelli elevati, con una rigorosa distinzione tra le varie categorie e in cui la provenienza della materia prima, gioca un ruolo importante sulla qualità.
All’incontro che ha visto una numerosa partecipazione interessata, tra l’altro erano presenti anche il Direttore dell’Ispettorato provinciale dell’Agricoltura, il Presidente dell’Ordine degli Agronomi, e il Presidente del Consorzio di Tutela dell’olio D.O.P. Monti Iblei.
L’azienda, di recente realizzazione, grazie a un cofinanziamento europeo, rappresenta un esempio di olivicoltura sostenibile della nostra provincia, intercetta tutta la filiera produttiva adottando i metodi dell’agricoltura biologica, dall’attuale coltivazione di più di 12.000 piante di ulivo di diverse varietà, alla lavorazione delle olive in un modernissimo impianto con estrazione “a freddo” a temperatura controllata, sino all’imbottigliamento ed alla commercializzazione del prodotto finito, di eccellente qualità.
E non ultimo, opera già in termini di economia circolare, con il riutilizzo direttamente in azienda di tutti gli scarti produttivi per la coltivazione del terreno agrario.
L’azienda che occupa oltre 30 lavoratori consta anche di una struttura agrituristica, nella quale i partecipanti all’evento sono stati intrattenuti dal progettista dell’azienda, il dr. Vincenzo Firullo, sulle caratteristiche del ciclo e della struttura aziendale, e dal dr. Giuseppe Cicero sulle caratteristiche dell’olio, le sue qualità, le particolarità e sulle potenzialità dell’olivicoltura in Sicilia e in Italia, i rischi di concorrenza sleale e di sofisticazione e le tutele di cui gode in ambito internazionale.
È stato rilevato dal dott. Cicero come un importantissimo contributo alla produzione di un olio di qualità nel nostro territorio viene dato dallo sforzo di innovazione operato dai nostri frantoiani che con sacrifici e investimenti continui hanno permesso grazie al miglioramento tecnologico una produzione sempre più pregiata, elemento questo che differenzia la nostra produzione da quella del resto della regione.
Un’esperienza di degustazione “guidata” di diversi oli extravergini e la successiva degustazione di cibi in cui l’olio esprimeva al meglio le proprie caratteristiche hanno chiuso la giornata.

Ultimi Articoli