Il Ragusa Calcio 1949 lanciato verso obiettivi importanti

Colpi di mercato a ripetizione in casa Ragusa Calcio 1949, il Presidente D’Amico continua il suo impegno per il calcio ragusano e si può sperare solo che l città, tifosi, sportivi e, soprattutto imprenditori, abbiano la dignità di ricambiare gli sforzi di questo appassionato mecenate, con le presenze allo stadio e con tangibili contributi dio sostegno al progetto.

Fra gli ultimi arrivi, Roberto Faraone, classe 2001, centrocampista, che arriva dal Biancavilla, con la cui maglia ha vinto nella scorsa stagione il campionato di Eccellenza.
Faraone è cresciuto calcisticamente con il Catania e poi ha militato nell’Acireale, nel Cesena e anche nel Catania Soccer.
Il direttore generale Antonino Monterosso e il direttore sportivo Emanuele Merola sottolineano all’unisono: “E’ un ragazzo molto motivato che non a caso abbiamo voluto nel nostro gruppo. Siamo certi che potrà fornire un contribuito di un certo spessore”.

Uno dei migliori attaccanti in circolazione, Vito Finocchiaro, classe 2000 dalle grandissime qualità, farà parte della rosa, fortemente voluto dal direttore sportivo Emanuele Merola, naturalmente sotto la supervisione dell’allenatore Alessandro Settineri.
Il diesse da tempo ha seguito le orme di questo ragazzo, alto 195 centimetri e dalle notevoli potenzialità, di cui si dice un gran bene. Cresciuto calcisticamente con la Berretti del Catania e che ha già fatto due importanti esperienze con il Castrovillari e con il Troina.

La società azzurra ha ingaggiato Luca Savasta, capocannoniere del girone b dello scorso torneo di eccellenza,
26 anni, 189 centimetri e 82 chilogrammi. Un vero e proprio fuoriclasse che, nella scorsa stagione, con il Biancavilla, con cui ha ottenuto la promozione nella serie superiore, ha realizzato quindici reti con 28 presenze.
Originario di Palermo, Savasta ha già militato con il Siderno e con il Sambiase in Eccellenza ma anche con il Brancaleone, sempre nella stessa categoria, riportando risultati di un certo tipo. E’ esploso a Biancavilla e adesso è il Ragusa che potrà contare sulle sue prestazioni.
“Grazie al presidente Nicola D’Amico, al vice Orazio Ursino e all’altro vice Massimo Castiglia – ha affermato il direttore generale Antonino Monterosso – la società si sta impegnando al massimo per allestire una squadra che abbia determinate prerogative.

Altro colpo di mercato, messo a segno dal direttore generale Antonino Monterosso e dal direttore sportivo Emanuele Merola, sotto l’attenta cura del tecnico Alessandro Settineri, riguarda il giocatore di colore Mouhamed Alassani.
L’esterno offensivo brevilineo, velocissimo, che salta l’uomo e vede la porta, è nato in Togo nel 1988 ed è stato tra i grandi protagonisti della cavalcata del Rotonda calcio in Serie D oltre a farsi notare con la maglia del Lavello in Eccellenza, tanto da divenire l’oggetto del desiderio di numerose squadre.
In passato ha indossato anche le casacche del Matera e Gallipoli (Serie C e D), Cosenza (Serie D).
“Con Alassani – sottolinea il direttore generale Monterosso – la pattuglia del Ragusa calcio si arricchisce di un altro elemento di un certo spessore rispettando appieno quelle che sono le indicazioni del presidente Nicola D’Amico e dei vice presidenti Orazio Ursino e Massimo Castiglia che ci tengono a far sì che la squadra azzurra possa disputare una stagione, la prossima, da protagonista”.

Ultimi arrivi in casa Ragusa Calcio 1949, quelli del difensore Rosalia e dell’esterno di attacco Azzara.
Riccardo Rosalia, originario di Acireale, alto 175 centimetri, classe 2000, proveniente dalla Berretti del Catania, negli ultimi mesi a Giarre in Eccellenza, è una scommessa dello staff tecnico azzurro guidato dall’allenatore Alessandro Settineri.
Con la Berretti del Catania, di cui è stato una punta di diamante, due anni fa, il nuovo giocatore del Ragusa è arrivato sino ai quarti di finale, a livello nazionale, assieme con il Livorno.
Il suo ruolo? “Nasco come terzino – afferma – ma sono stato impiegato come centrale oppure anche come esterno di centrocampo. Mi adatto abbastanza facilmente. Insomma, sono un jolly.
Perché arrivo qui a Ragusa? Ho capito che si sta mettendo in piedi un grande progetto e quando ci sono occasioni del genere devono essere colte al volo

Il direttore generale Antonino Monterosso e il direttore sportivo Emanuele Merola, con la supervisione dell’allenatore, Alessandro Settineri, si sono aggiudicati, per la prossima stagione, anche le prestazioni dell’esterno d’attacco Angelo Azzara.
Originario di Geraci Siculo, nel Palermitano, classe ’96, Azzara ha tra i suoi punti di forza dribbling, velocità e tecnica. Ha giocato negli ultimi anni con il Campofranco in Eccellenza, con la Sancataldese in D e ancora prima con Alcamo e sempre Campofranco in Eccellenza.
“Con Azzara – afferma il diesse Merola – stiamo dimostrando che il nostro mercato procede verso un’unica direzione, pensiamo di stare allestendo un gruppo molto competitivo. Poi il verdetto arriverà dal campo”.
E il diggì Monterosso aggiunge: “Il presidente Nicola D’Amico, il vice Orazio Ursino e l’altro vice Massimo Castiglia sono molto soddisfatti del lavoro che si sta facendo in questa fase iniziale della stagione.
D’altronde gli input sono arrivati dalla proprietà e noi abbiamo cercato di tradurli in fatti concreti. Vedremo se e quali aggiustamenti sarà necessario effettuare in corso d’opera. Intanto mi pare che stia venendo fuori davvero una bella squadra”.

Ultimi Articoli