Il Ragusa Calcio mantiene le distanze in vetta

Dopo il turno forzato di riposo, il Ragusa Calcio avrebbe dovuto affrontare il 3 marzo il Cara di Mineo, ritiratosi dal campionato, due vittorie consecutive per gli uomini di Raciti, domenica scorsa contro il Caltagirone e, nel turno infrasettimanale, per recuperare la partita contro il Megara Augusta.
La squadra iblea mantiene i due punti di vantaggio sull’unica inseguitrice, il Real Siracusa, in attesa della trasferta di Floridia.
Partita non impegnativa sulla carta, ma il campo in terra battuta e il solito ardore che mettono tutti contro la capolista, rende, se non difficile, delicato l’incontro.
Non a caso, l’allenatore Filippo Raciti così commentava l’esito della partita di sabato, contro il Caltagirone:
“Ogni partita è da vivere come una battaglia, come se fosse una finale. Lo sappiamo. Ci siamo attrezzati in questo senso. Non sempre è facile. Ma nell’ultima gara i fatti ci hanno dato ragione.”
Successo di misura ottenuto sabato scorso tra le mura amiche contro un ostico e combattivo Caltagirone. “Un successo – sottolinea Raciti – che assume ancora più valore se si pensa che abbiamo dovuto giocare più di un tempo in dieci uomini per l’espulsione di Furnò, che Gargiulo è stato messo fuori gioco per uno scontro di gioco in cui ha riportato la frattura del setto nasale e ho dovuto fare entrare in campo Butera che non è certo al top della condizione, che Lombardo si è fatto male seriamente a una caviglia”.
Partita risolta con una pennellata su punizione di Floro Valenca che ha messo fuori causa l’inossidabile Polessi.

Ad Augusta successo sul Megara e conferma del primato in classifica
Una partita difficile, così come preventivato alla vigilia, condizionata dalle numerose assenze a cui se ne sono aggiunte altre strada facendo.
Ma in maniera volitiva l’Asd Ragusa Calcio 1949 è comunque riuscita a condurla in porto, a conquistare i tre punti in palio e a mantenere la testa della classifica, sempre con due punti di vantaggio rispetto al diretto concorrente, il Real Siracusa vittorioso in casa con il Frigintini.
Gli azzurri si sono imposti con il punteggio di 3-2 contro il Megara Augusta sul difficile campo di Sortino. Difficile perché in terra battuta e, ancora una volta, Di Martino e compagni hanno dovuto fare di necessità virtù, gettando il cuore oltre l’ostacolo per riuscire ad avere la meglio sui mai domi avversari.
Una vittoria sofferta ma meritata. Molto importante perché ottenuta fuori casa.
L’Asd Ragusa Calcio si prepara al match di sabato, il quart’ultimo della stagione regolare, con il Floridia, in programma sul campo di San Paolo Solarino.
“Un’altra gara con un avversario rognoso – dichiara Raciti – in cui, ancora una volta, dovremo dare l’anima per cercare di spuntarla. Non abbiamo avuto il tempo per recuperare nella maniera migliore. Circostanza, questa, che rischia di compromettere le nostre prestazioni.
Resto, a ogni modo, molto fiducioso perché ho appurato il carattere del gruppo.”.
Contro il Megara le reti azzurre, nella gara di ieri, sono state realizzate nel primo tempo da Valenca, un bel tiro a incrociare che ha messo fuori causa il portiere, da Linares e da Passewe.
Per la gara di Floridia sarà indisponibile ancora Furnò che sconta la seconda delle due giornate di squalifica e l’attaccante Gargiulo, i cui tempi di recupero, dopo la frattura al setto nasale, sono abbastanza lunghi.

Ultimi Articoli