Il Ragusa Rugby ricevuto a Palazzo dell’Aquila

Una breve cerimonia per festeggiare la promozione in serie B del Ragusa Rugby Union. Il Sindaco Peppe Cassì ha consegnato una targa di riconoscimento al capitano Francesco Failla, presenti il vicepresidente Paolo Sartorio e il team manager Luca Tavernese che hanno consegnato al primo cittadino una maglietta con i colori sociali.
All’incontro, che ha visto anche la partecipazione della stampa, presenti anche il Presidente del Consiglio Comunale e l’assessore Gianni Giuffrida.
Peppe Cassì ha voluto esaltare lo spirito della disciplina sportiva che, più di ogni altra, incarna i valori più autentici dello sport, una specialità che privilegia l’aspetto della sana competizione che vede momenti di sfida accesi ma sempre nel rispetto di regole precise.
Uno sport spesso assai duro ma che vede sempre al primo posto il principio del massimo rispetto per l’avversario.
Uno sport che anche Cassì, da cestista di alto livello, mette su un piedistallo per queste sue caratteristiche.
Paolo Sartorio ha ringraziato il Sindaco e l’Amministrazione per l’attenzione ricevuta per l’importante traguardo raggiunto, auspicando di avere sempre vicini la città e il Comune.
L’assessore Giuffrida ha colto l’occasione per fare il punto sul progetto di riqualificazione dell’impianto sportivo, i cui lavori sono stati aggiudicati in questi giorni, dopo un lungo iter burocratico.
Lavori che saranno realizzati grazie ad un finanziamento regionale ottenuto, negli anni passati, grazie all’interessamento del Partito Democratico locale, tramite l’allora assessore del governo Crocetta, Antony Barbagallo.
I tempi della burocrazia regionale si dilatano a dismisura, i democratici di Ragusa hanno ragione a rivendicare la ‘paternità’ del finanziamento, ma si deve evidenziare, come ha fatto l’assessore Giuffrida, già in una precedente occasione, che la concretizzazione dei lavori si deve ad un serrato lavoro degli uffici che hanno dovuto superare non pochi ostacoli di carattere burocratico e hanno anche avuto a che fare con dirigenti diversi, qualcuno dei quali voleva anche frapporre ostacoli di vario genere.
In pratica, l’annuncio di un finanziamento non coincide mai con i soldi sul tavolo, anzi si deve tenere conto dei tempi per la progettazione e per il bando di gara e la relativa aggiudicazione dei lavori.
Lavori aggiudicati per circa 800.000 euro, che prevedono il rifacimento del manto erboso in erba sintetica, la copertura parziale della tribuna e la realizzazione della club-house, oltre alla riqualificazione della recinzione esterna che prevederà aperture in più punti al posto dell’antiestetico e ‘isolante’ muro di recinzione.
Massima collaborazione con la società in vista di inevitabili problemi che sorgeranno per la durata dei lavori, in quanto gli stessi avranno la durata di un anno, circa, per cui si prevede di valutare la possibilità di procedere al rifacimento del manto erboso alla fine dei lavori, per non interferire con il campionato, stante l’impossibilità di trovare la disponibilità di un altro campo di gioco con i requisiti richiesti dalla federazione.

Ultimi Articoli