Interventi nelle scuole di Ragusa

di redazione
Consegnati i lavori nella ‘’Pascoli’’ di San Giacomo e nella ‘’Quasimodo’’

Consegnati i lavori di messa in sicurezza e riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità degli elementi anche non strutturali dell’edificio scolastico “Istituto comprensivo Giovanni Pascoli” della frazione di San Giacomo.
L’intervento sarà realizzato dalla ditta aggiudicataria, Cannata Giovanni di Modica, per un importo complessivo di  100.000 euro. Da martedì è previsto l’effettivo avvio dei lavori.
Il programma degli interventi prevede il rifacimento del massetto e della pavimentazione nei corridoi, nello spazio auditorium e nell’ingresso dell’edificio scolastico, oltre alla ristrutturazione dei servizi igienici della palestra e la sostituzione degli infissi danneggiati, nonché una serie di piccoli opere di manutenzione nella struttura.
“L’obiettivo – spiega l’assessore comunale ai lavori pubblici, Salvatore Corallo – è quello di garantire un’adeguata risposta alle esigenze manifestate dal personale docente e dagli operatori dell’edificio scolastico, e soprattutto dalle famiglie dei ragazzi che frequentano la scuola della frazione”.
Sono stati altresì consegnati alla ditta aggiudicataria Muneglia Salvatore di Vittoria,  i lavori finalizzati all’ “incremento della qualità dell’ecosostenibilità della sicurezza e dell’accessibilità, al fine di garantire la piena partecipazione delle persone diversamente abili e migliorare la qualità della vita degli studenti” dell’ istituto scolastico Salvatore Quasimodo di via Ettore Fieramosca. 
L’intervento, dell’importo complessivo di 349.971 euro,  è finanziato con i fondi strutturali europei del PON Scuola.
Diverse le opere in programma, tra cui  la posa in opera di cappotto lungo il perimetro nord-est dell’edificio, il risanamento dei frontalini, la realizzazione di due aule all’aperto e dell’orto botanico, la segnatura dei campi di gioco e la fornitura delle attrezzature occorrenti, la pitturazione dell’auditorium, la messa in sicurezza della tribuna e la fornitura di 230 poltroncine per la sala.
“E’ un intervento a cui teniamo molto – sottolinea il sindaco Federico Piccitto –  perché tra qualche mese potrà essere fruito dalla cittadinanza l’auditorium della scuola come  struttura teatrale, uno spazio decoroso e funzionale messo a disposizione della città  per  programmazioni teatrali e culturali, che già dalla prossima stagione potranno essere messe in cantiere”.  

Ultimi Articoli