Isola Verde organizza Valle degli Iblei con la collaborazione del City Amunì

È indubbio che la disponibilità della Giunta Cassì, l’entusiasmo del vulcanico assessore Ciccio Barone, l’instancabile attività dell’esperto per le politiche giovanili Simone Digrandi, la voglia di fare dell’associazione Amunì che vuole far rivivere il City, l’intraprendenza dell’associazione Isola Verde e del suo Presidente Simone Buffolino, e dell’associazione UNION, creano le condizioni giuste per ogni tipo di iniziativa.


Quella che sarà una quattro giorni di Pasqua fra natura, sport, equitazione con i pony, workshop, mostre ed esibizioni, passeggiate nella vallata e live stage, dal 19 al 22 aprile, in una vasta area che si allunga dalla villa Margherita al City, all’area del parco Giovanni Paolo II per scendere lungo la Vallata Santa Domenica, fino al Carmine, è una delle iniziative presentate a Simone Digrandi nel corso dei pomeriggi dedicati all’ascolto dei giovani e delle loro istanze.
La conferma di scelte del sindaco Cassì, dall’assessore Barone a Simone Digrandi, agli amici di Amunì, e di strategie che la gente condivide per un risveglio della città.
In conferenza stampa, oltre ai protagonisti dell’iniziativa, già citati, il consigliere Sergio Schininà, Presidente della Commissione Ambiente, Corrada Iacono, Presidente della Commissione Cultura e Turismo, il dott. Giuffrida, funzionario dell’ufficio sport e turismo, Antonio Merli, presidente di Amunì.
L’assessore Barone ha messo in rilievo il successo dell’anteprima di giorno 6 aprile, quando, in mattinata c’è sta la raccolta dei rifiuti abbandonati in città, coordinata da Sergio Schininà, mentre nel pomeriggio Isola Verde e associazione UNION hanno provveduto, assieme ad Amunì e Youpolis, a ripulire i percorsi della Vallata Santa Domenica, fra Ibla e il centro storico superiore.
Dopo il ringraziamento agli organizzatori e a quanti danno il loro contributo volontario di adesione e partecipazione alle iniziative, è stato Simone Buffolino a presentare l’iniziativa di Pasqua.
Un fiume in piena il giovane Buffolino che ha ubriacato con la sua coinvolgente dialettica, mostrando il grande amore per la città, suo e dei suoi amici, per il verde all’interno del centro abitato, la grande passione per rivitalizzare il centro storico e le aree dimenticate della città.
La voglia di riscoprire la Vallata Santa Domenica, la sua storia, il suo mulino, ultimo sopravvissuto di ben sei mulini che erano ospitati nella vallata.
Occasione per seguire artisti locali che si esibiscono gratuitamente, intrattenimenti per bambini, sport, musica, mostre, escursioni alla Vallata San Leonardo, al percorso del Carmine, visita al Museo Archeologico.
È stato Antonio Merli di Amunì a sintetizzare egregiamente la valenza dell’iniziativa, parlando dell’essenza delle proposte del giovane Buffolino che ha avvertito come lo specchio delle finalità di Amunì e del suo accordo con l’amministrazione per la gestione del City: l’iniziativa sintesi di socializzazione, riscoperta del territorio, lo stare assieme, il conoscere parti di Ragusa dimenticate e tanto altro.
Sergio Schininà ha ringraziato per la partecipazione diffusa all’iniziativa di giorno 6 aprile, esternando i sensi della percezione di un diverso atteggiamento della gente per le criticità che ancora permangono per l’abbandono incontrollato dei rifiuti, fenomeno, comunque, in calo e tenuto sotto costante controllo dall’amministrazione.
In chiusura è stato Simone Digrandi a evidenziare il successo dell’iniziativa di ascolto delle istanze dei giovani che troveranno ulteriori sbocchi con la imminente attivazione della Consulta.

Ultimi Articoli