La Passalacqua in vetta alla classifica alla fine del girone di andata

Con la vittoria sul Costa Masnaga, nel recupero della nona giornata del girone di andata, la Passalacqua Ragusa chiude il girone di andata al primo posto in classifica che vale per il titolo virtuale di campione d’inverno ma, anche, per la griglia della finale di Coppa Italia della categoria.
Un momento felice per Consolini e compagne che hanno intrapreso il cammino del ritorno con la vittoria a Lucca e si apprestano ad affrontare, domenica pomeriggio alle ore 15, a Bologna, la locale formazione.
Tutto ancora apparentemente facile per le ragazze guidate da Recupido, che soffrono, qualche volta, l’impegno e l’entusiasmo di squadre inferiori per livello tecnico e fisico, ma riescono sempre a tirare fuori, al momento opportuno, grinta e concentrazione per fare propria la partita e conquistare i due punti che sono sempre indispensabili per mantenersi ai vertici della classifica.
Come ha sottolineato l’allenatore, va sottolineato che 9 delle 13 partite del girone di andata sono state disputate senza una straniera, segnale del valore del collettivo, che vede anche nella giovanissima Bea Stroscio punti di riferimento essenziali, con Chiara Consolini che sta emergendo definitivamente, e, dobbiamo dire, finalmente, come faro della squadra, da sempre attesa dai tifosi di casa come elemento di punta della formazione.
Ancora una volta protagonista Dearica Hamby, autrice di 23 punti, seguita da Nicola Romeo (16), Ashley Walker (11) e Chiara Consolini 10. Se Hamby innesta la marcia giusta, non ci sono rivali all’altezza, lo si è visto nelle ultime partite.
Il primo posto in classifica vale per il morale e per imprimere un segnale sul campionato, i play off saranno sempre una roulette ma chiudere in testa potrebbe incidere anche sul morale delle altre squadre che mirano allo scudetto.
Occorrerà stringersi sempre di più attorno alla squadra, servirà un pubblico sempre più numeroso per riempire il PalaMinardi e favorire il cammino delle biancoverdi in questo che sembra l’anno giusto per la definitiva consacrazione del basket femminile ragusano.

Ultimi Articoli