“La Scuola in Comune”, iniziativa di Fratelli d’Italia di Ragusa per avvicinare i giovani alle istituzioni, che trova la piena condivisione dell’assessore Giovanni Iacono

Il Circolo di Ragusa di Fratelli d’Italia ha sottoposto all’attenzione dell’Amministrazione comunale di Ragusa la realizzazione di un progetto finalizzato a fare conoscere agli studenti ragusani l’attività ed il funzionamento dell’Ente comunale, secondo uno schema progettuale denominato “La Scuola in Comune”.
In una nota diffusa alla stampa, i responsabili del Circolo hanno illustrato i punti salienti dell’iniziativa:

“Il progetto ha lo scopo di fare conoscere agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori l’Ente Comune, previa organizzazione di incontri, da suddividere per gruppi di classe o per scuole, presso il Municipio, ove gli studenti avrebbero la possibilità di conoscere fisicamente i luoghi dove si amministra la città (aula consiliare, sala giunta, stanza del sindaco, aula commissioni, ecc.).
In occasione di detti incontri, il sindaco, gli assessori ed i consiglieri comunali avrebbero il compito di fare conoscere agli studenti il funzionamento, i ruoli, le funzioni e le competenze delle istituzioni locali, realizzando in tal modo un contato diretto tra amministratori e studenti, sensibilizzando in tal modo i giovani.
L’iniziativa nasce dall’esigenza di accorciare le distanze tra le giovani generazioni e le istituzioni, di contribuire allo sviluppo tra i ragazzi di una maggiore consapevolezza in merito a diritti e doveri dei cittadini e di stimolare la crescita del senso di responsabilità attraverso la promozione e l’educazione alla partecipazione attiva degli studenti alla vita della propria comunità, affinché i giovani possano diventare più responsabili e consapevoli dell’importanza della loro partecipazione alla vita pubblica.
Si raggiungerebbe così anche lo scopo di sensibilizzare i ragazzi su alcune tematiche e problematiche importanti della città, quale, ad esempio, l’importanza della raccolta differenziata e del riciclo, in modo che gli stessi divengano i maggiori promotori presso le proprie famiglie ed i coetanei di questa importante attività, che può aiutare l’ambiente e fare risparmiare risorse alla collettività.
Il progetto, oltre a fare conoscere a tanti giovani nozioni di pubblica amministrazione, avrebbe anche la finalità di rendere l’attività amministrativa e gli amministratori più trasparenti davanti all’opinione pubblica.
Il progetto, ovviamente, andrebbe organizzato con la collaborazione del Sindaco, degli assessori alla Pubblica istruzione ed alle politiche giovanili, oltre che della presidenza del Consiglio comunale”.

La proposta non poteva che essere accolta positivamente dall’amministrazione, segnatamente dall’assessore alla pubblica Istruzione, Giovanni Iacono, che sull’argomento, si è così espresso:

Condivido l’attenzione di Fratelli d’Italia verso i temi della cittadinanza attiva e della dimensione comunitaria, coinvolgendo le scuole, in tutti i suoi componenti che ne sono attori primari.
Con lo sviluppo di comunità e all’istruzione abbiamo già attivato occasioni ed azioni che vanno nella direzione di avvicinare i Cittadini alle istituzioni ed anche questo percorso di conoscenza del Comune è un buon modo per attuarne lo scopo.
Ci siamo anche fatti promotori della iniziativa popolare di raccolta firme per l’introduzione dell’educazione civica in ogni scuola di ordine e grado ed auspichiamo anche in questo il sostegno di studenti ed insegnanti, e quindi totale disponibilità a tutte le iniziative che vanno nella stessa direzione’.

Ultimi Articoli