La Virtus Ragusa battuta in casa negli ultimi minuti dal Torrenova

Non bastano i 20 punti di Giorgio Canzonieri per permettere alla Virtus Ragusa di agguantare la vittoria: la Cestistica Torrenovese, tra le mura amiche della palaPadua è riuscita a far inciampare i ragusani proprio sul finale di gara.
Punto dopo punto, un rincorrersi continuo per 40’ minuti, con un ritmo incalzante.
Ragusa soffre spesso l’approccio fisico dei torrenovesi, che non sbagliano né dalla lunga distanza né in post basso con Bricis, miglior realizzatore con i suoi 27 punti.
Il Torrenova parte subito con l’acceleratore e nei primi 4 minuti si porta subito sul 7 a 0. Coach Di Gregorio chiama subito il time-out per riorganizzare le idee. Da qui la Virtus si attiva immediatamente e si porta avanti fino al sorpasso grazie a Chessari a 3 minuti prima del suono della sirena (11-10).
Ma i ragazzi allenati da coach Silva non mollano e rimangono poco dietro ai padroni di casa. E così all’inizio del secondo quarto Munastra riporta i suoi ad una nuova parità dopo azioni ben costruite sotto canestro. Ma il capitano Alessandro Sorrentino sblocca nuovamente il risultato con una tripla che segna l’ennesimo sorpasso (19-18). Canzonieri a suon di canestri da fuori area carica i suoi e questi danno maggiore sicurezza ai biancoazzurri. A 1 minuto dalla fine del secondo quarto però la partita si sporca di una doppia espulsione. Dopo un contatto eccessivo al rimbalzo sotto il canestro degli ospiti, Carnazza e Busco vengono mandati prematuramente negli spogliatoi.
Al ritorno dal riposo lungo è ancora Canzonieri che spinge la squadra con azioni ben costruite che bucano la difesa avversaria coadiuvato da Andrea Sorrentino che dalla lunga e media distanza riesce a trovare il cerchio. Ma il Torrenova non molla: Bricis, Tonjann e Gullo riescono sempre a portare la propria squadra a pochi passi dai padroni di casa. Il terzo quarto si chiude con un tecnico alla panchina di coach Silva.
L’ultima frazione di gioco è contrassegnata da tanto nervosismo in campo da parte delle due squadre. Il Torrenova spinge sotto canestro e arriva a tallonare il Ragusa fino ad agguantarli a 1, 20 dalla fine (71-71). L’ultimo minuto è al cardiopalma. Bricis su tiro libero regala il punto del vantaggio ai suoi e rallenta il gioco per permettere lo scorrere del tempo. Gli ultimi secondi sono davvero concitati. Il Torrenova subisce fallo e Gullo dalla lunetta non sbaglia i tiri liberi. Non basta la buona azione di Girgenti per riagganciare gli avversari e la partita si chiude con una sconfitta per la Virtus Ragusa con il risultato finale di 75 a 73.

“In questa partita – commenta a caldo coach Di Gregorio – abbiamo perso la lucidità mentale soprattutto negli ultimi minuti di gioco. È stato un match serratissimo in cui sia noi che il Torrenova poteva giocarsela fino alla fine. Nell’ultimo quarto ci è mancato qualcosa, fino a quel momento eravamo riusciti a gestire il vantaggio che avevamo durante la gara. Abbiamo concesso troppo al rimbalzo offensivo e questo ha prodotto punti facili che alla fine sono risultati determinanti. Però guardiamo avanti e abbiamo ancora il campionato da giocare. Lavoreremo in settimana per evitare che errori come questi commessi in partita non si ripetano più”.

Ultimi Articoli