Le amenità del gruppo 5 Stelle come Novella 2000 sulla spiaggia

Quando arriva un comunicato del gruppo consiliare 5 Stelle, viene voglia di capire chi lo ha scritto, a chi è venuta l’idea, perché di solito, si ratta di amenità piacevoli che, in questo periodo di ozi sotto l’ombrellone sono sempre graditi.
L’ultimo è un comunicato sulla questione di Cava dei Modicani, un problema irrisolto da sempre, per colpa della regione e per colpa dell’ultima amministrazione grillina che poco o nulla ha fatto per trovare soluzioni, invero assai difficili.
Cosa c’è di meglio, ora, se non attaccare l’attuale sindaco per mancanza di programmazione, per inefficienza e via dicendo?
Dopo che i 5 Stelle si sono distinti, spesso costretti in tema di rifiuti, a portare la pressione fiscale a livelli mai visti, ora i 5 Stelle vogliono rassicurazioni sul fatto che la TARI non sarà aumentata.

Già il comunicato parte male, perché la discarica è praticamente chiusa, satura, non riceve rifiuti da tempo, ma i 5 Stelle parlano di sito “in cui sono conferiti i rifiuti della città”
Riteniamo che, come per altri atti, i grillini siano a livello di non capire come stanno le cose, e firmano atti senza capire cosa scrivono. E non è la prima volta.
Il paventato aumento dei costi, come dicevano i vecchi amministratori 5 Stelle, sarebbe destinato a essere coperto dalle bollette dell’utenza, non ci sarebbero altre vie d’uscita, se non, per esempio aprire un’altra vasca. Ma l’idea non er gradita, oltre che impossibile.

Solo facile propaganda, con il richiamo alle difficoltà finanziarie della crisi e i proclami che non saranno accettati aumenti come se i 5 Stelle li potessero impedire, con il ridicolo appello al sindaco a non rilassarsi più del dovuto con le iniziative del cartellone estivo, un implicito complimento per le iniziative interessanti e di livello programmate dall’assessore Ciccio Barone.

E di questi tempi, il Sindaco non le manda a dire e in una nota ha voluto replicare alle fantasie del gruppo pentastellato:

In relazione alle dichiarazioni del gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle di Ragusa sulla complessa vicenda di Cava dei Modicani, il sindaco Peppe Cassì così ribatte:

“Fermo restando che confermo i problemi, peraltro noti da tempo, con gli impianti di Cava dei Modicani di tmb (rifiuti indifferenziati) e di compostaggio (umido), ai limiti delle rispettive capienze, anche se il sistema di raccolta non ha comunque subito ritardi a Ragusa, ribadisco che da giorni stiamo lavorando per uscire dalla emergenza, interloquendo con la Regione.
Trovo quindi assolutamente e nuovamente strumentali le insinuazioni allarmistiche dei 5 Stelle e posso anzi confermare non solo che la Tari non subirà aumenti, ma che continueremo a ridurla ulteriormente, dopo la riduzione già attuata quest’anno.
Triste, infine, le allusioni a miei eventuali rilassamenti: non ho ancora preso un giorno di ferie e sono abituato a lavorare sodo, preferendo comunicare fatti concreti e soluzioni piuttosto che sprecare tempo nel cercare visibilità ad ogni costo e con qualsiasi pretesto, anche il più futile ed inverosimile, nuocendo inutilmente alla corretta informazione dei cittadini”.

Ultimi Articoli