Le corse del trasporto urbano per il nuovo ospedale carenti e disallineate con gli orari di visita ai degenti

Per il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle occorre intervenire subito per migliorare il servizio di collegamento pubblico con il nuovo ospedale. In tal senso una sollecitazione del consigliere al Sindaco per agevolare, innanzitutto, le fasce più deboli della popolazione

Una volta che tutti i reparti del Civile sono stati trasferiti al nuovo nosocomio occorre armonizzare gli orari delle linee di trasporto urbano almeno con gli orari di visita ai degenti.
Generalmente i visitatori possono accedere dalle ore 12 alle ore 14 e dalle ore 18 alle ore 20: assurdo che l’ultimo autobus lascia l’ospedale alle ore 17,35, mentre non ci sono coincidenze con l’orario delle visite pomeridiane.
Senza dire che al Giovanni Paolo II sono già operativi l’ufficio ticket, la radiologia, gli ambulatori per le visite mediche, il laboratorio analisi che apre addirittura alle 7 del mattino. E un utente che deve accedere al laboratorio d’analisi, aperto dalle ore 7, trova il primo autobus alle ore 8.45 arriva all’ospedale a ridosso dell’orario di chiusura del laboratorio.

Improcrastinabile, quindi, una revisione degli orari che il Comune deve esigere dall’AST.

Ultimi Articoli