Musica e Cibo: con la Tinto Brass Street Band un esclusivo concerto a Ibla

Musica, cibo, grande qualità. È questa la formula vincente di I love Ragusa che ieri sera, in collaborazione con il ristorante Cenobio, ha proposto il primo di una serie di concerti denominati “Street Food & Street Music in the garden”.
All’interno di una splendida location, il giardino dell’Antico Convento di Ibla, la Tinto Brass Street Band ha allietato il pubblico proponendo un repertorio di musica “da strada” alla maniera di New Orleans.
La Tinto Brass Street Band ha proposto uno spettacolo variegato, divertente, frizzante, un concerto elegante ed esclusivo in una location unica in cui jazz e swing hanno accompagnato i commensali all’ora del tramonto.
Un concerto che è stata una simbolica traversata oceanica, un ritorno ai primi del novecento. I suoni strozzati, proprio come quelli delle campane fumanti degli ottoni di New Orleans.
L’odore che non ci si leva di dosso, come direbbe il vecchio Noodles di “C’era una volta in America”, è invece quello della strada, palcoscenico ambulante. E’ rivissuto, per una sera, quel jazz così antico che non trova dimora neanche in polverosi vinili.
A fine concerto, fra un calice di vino e l’altro, un delizioso aperitivo a buffet preparato dal ristorante Cenobio, a base di specialità della tradizione gastronomica ragusana: scacce, sfoglie, arancine, pane cunzato con olio e capuliato, conserve siciliane, ragusano DOP.
Marika Cannizzo, ideatrice e organizzatrice dell’evento, nonché fondatrice di I Love Ragusa, ha dichiarato a fine serata: “Questo è il primo di una serie di concerti che abbiamo in mente di organizzare a Ragusa Ibla affinché i nostri turisti, ma anche i locali, possano trascorrere delle serate piacevoli, grazie ad un concerto di qualità e a dell’ottimo cibo.
I Love Ragusa è una community aperta a tutte le iniziative ed è pronta ad avviare partnerships per dare una marcia in più alla fruizione turistica della nostra magnifica Ragusa Ibla.
Naturalmente tutto ciò può avvenire solo grazie ad una stretta collaborazione e comunicazione di tutti gli operatori turistici della zona, ovvero tutti coloro che hanno a cuore il futuro turistico di Ragusa Ibla e del ragusano”.

Ultimi Articoli