Nicastro, segretario cittadino del PD di Vittoria, esprime soddisfazione per gli obiettivi raggiunti a favore degli studenti pendolari

Giuseppe Nicastro, segretario cittadino del PD di Vittoria, esprime compiacimento per i risultati ottenuti a favore degli studenti pendolari, dopo le diverse sollecitazioni ai Commissari che amministrano la città.
I Commissari hanno dato disposizioni agli uffici competenti per i pagamenti di altri 2 mesi, ossia Febbraio e Marzo 2018.

Il Partito Democratico di Vittoria, infatti, si è fatto portavoce della problematica, sollecitando gli organi preposti affinché’ venisse sanata una situazione incresciosa.
Diverse le segnalazioni inoltrate tramite protocollo del Comune e diversi gli incontri della delegazione dei genitori con i Commissari.
Come segreteria cittadina del Partito Democratico, si deve rivolgere un ringraziamento ai Commissari e agli uffici preposti per l’impegno dedicato, ma non ci si può esimere di evidenziare che altri problemi sono risolti solo in parte, come pure altri risultano del tutto senza soluzione.
Ad esempio, i disagi che si riscontrano durante le prenotazioni per il cambio corse.
Molte volte in base agli orari scolastici, i quali possono variare a seconda delle disposizioni stabiliti dai vari istituti, pare che occorra segnalare all’azienda di trasporto il cambio corse un’ora prima dell’orario in cui bisogna prendere l’autobus per andare a destinazione.
A tal proposito alcune famiglie, pur provando a segnalare il cambio della corsa con il servizio on line hanno riscontrato il mal funzionamento e di conseguenza gli studenti si vedono costretti a ripagare di tasca propria un ulteriore biglietto pur essendo possessori di abbonamento.
Occorre quindi garantire le corse e gli orari, non è possibile che le famiglie oltre ai problemi e alle spese per il mantenimento dei propri figli allo studio, debbano pure ricordarsi di comunicare on line il cambio corsa nella speranza che magari il servizio funzioni.
Chiediamo dunque ai Commissari di attenzionare questa problematica.

Ultimi Articoli