Parte la campagna elettorale del Movimento 5 Stelle con Giancarlo Cancelleri

Il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle per le comunali di Ragusa ha diramato la seguente nota dopo l’apertura della campagna elettorale con la presentazione della lista dei candidati al Consiglio Comunale:

«Quella di ieri è stata una festa! Abbiamo parlato di programmi concreti e di valori, di progetti futuri e di bilanci di cinque anni con milioni di euro d’interventi realizzati in città.
E sono sotto gli occhi di tutti. “L’amministrazione Piccitto – ha detto Giancarlo Cancelleri – ha reso onore a una frase di don Luigi Sturzo: il denaro pubblico è sacro”.
C’è ancora tanto da fare: di questo ne siamo consapevoli, per questo siamo già al lavoro per la Ragusa che a noi piace e che vogliamo continuare a migliorare. In piazza Cappuccini, riqualificata dalla nostra amministrazione seguendo le indicazioni dei cittadini, abbiamo parlato di quello che abbiamo fatto in questi cinque anni.
“Quest’amministrazione – ha detto Cancelleri – è stata un faro nel buio di tante altre realtà siciliane.
A Ragusa ogni centesimo è stato speso per interventi in favore della città, con un ottimo riscontro tra la gente che ha potuto constatare una cosa: a Ragusa i cantieri non si sono solo aperti, ma si sono chiusi con opere realizzate”.
E ha concluso: “Diamo un grande valore a questa campagna elettorale”.
Ieri si è parlato soprattutto di futuro, per una Ragusa che va avanti, assieme ai nostri 24 candidati al consiglio comunale: riqualificazione del centro storico, rivoluzione nel servizio dei trasporti, una Casa per le associazioni di volontariato. Un progetto contro lo spreco alimentare, per aiutare chi non ha neppure da mangiare, servizi per il benessere degli animali, un piano per riasfaltare le strade della città dopo i lavori per sostituire le condotte che erano ormai un colabrodo.
Ci sono tanti progetti e tante opportunità che vogliamo cogliere: l’utilizzo dei fondi di Agenda urbana per lo sviluppo. La metropolitana di superficie, che consentirà di rivoluzionare il sistema dei trasporti pubblici urbani. Il teatro della Concordia: 5 anni fa abbiamo trovato un progetto faraonico, irrealizzabile. Abbiamo rivisitato il progetto e nei prossimi cinque anni consegneremo il teatro alla città per valorizzare ancora di più il centro storico.
E proprio sul centro storico vogliamo lavorare molto: faremo una variante al Piano particolareggiato per consentire demolizioni e ricostruzioni che permetteranno di ricavare abitazioni adeguate agli standard moderni.
Ci sono tanti bisogni che vengono dai cittadini e noi dobbiamo dare una risposta sempre più efficace.
Ho sentito l’abbraccio e il sostegno di tanti, ieri sera: Giancarlo Cancelleri, Federico Piccitto e gli amministratori uscenti, i portavoce nazionali e regionali Pino Pisani, Giulia Lupo e Stefania Campo.
È un piccolo segno, ma per me è importante: ieri c’era un nutrito gruppo di non udenti. Hanno seguito gli interventi grazie alla traduzione nel linguaggio dei segni curata dall’Ens. Avanti Ragusa!».

Ultimi Articoli