Prima partita della seconda fase, Passalacqua Ragusa supera le scudettate di Lucca con il nuovo allenatore Serventi

La partita è preceduta da un minuto di silenzio indetto dal Presidente della Federazione, Petrucci, per onorare la memoria del capitano della Fiorentina, Davide Astori, tragicamente venuto a mancare nella nottata, nell’albergo di Udine dove la Fiorentina doveva disputare l’odierno incontro di campionato di serie A di calcio.
L’avvento di Serventi conferma i miglioramenti della squadra di Lucc, soprattutto, se non esclusivamente in difesa, ma Lucca resta ancora lontana dai livelli consoni ad una squadra con lo scudetto al petto.
Nonostante questo Ragusa non gioca una bella partita, non riesce a scardinare la difesa ospite, si fa beffare, più di una volta, da conclusioni oltre la linea dei 6.75, la prima frazione si traduce in una sagra degli errori, con un punteggio assai poco dignitoso, 11-11, dove solo Hamby e, in parte la Consolini, mostrano di essere in partita, con il solito riposo in panchina per Gorini per tutta la frazione.
I secondi 10 minuti non sono molto diversi, ancora un punteggio basso, nella squadra toscana si distinguono la Nicolodi, fresca di nazionale e la Drammeh che buca la retina dai 6.75 in scioltezza.
Entrambe le squadre ne combinano di tutti i colori in attacco, a metà frazione una serie di errori, della Spreafico da tre, di Alessandra Formica da sotto, e un coast to coast della Consolini terminato con uno sfondamento fa rumoreggiare i tifosi, ama anche Lucca non è da meno con i pasticci, in definitiva uno spettacolo da serie B . 24 – 26 il punteggio all’intervallo.
Equilibrio dopo il riposo, mantenuto grazie alle straniere che prendono la squadra sulle spalle, non si vede in vampo una guida minimamente accettabile della squadra, delle italiane solo la Consolini mostra grande volontà e impegno, ma sempre avara di conclusioni positive, si chiude sul 44 – 40 grazie ad una tripla della Kuster.
In avvio di ultima frazione, Recupido deve prima assistere ad un parziale negativo di 5 a 0, che riporta Lucca in vantaggio, per mandare in campo la Gorini.
L’azione di quella che una volta era la play titolare non è trascendentale ma riesce ad imprimere carattere al gioco, la squadra sembra destata dal bacio del principe azzurro, Gaia Gorini restara a zero come conclusioni ma distribuisce qualche pallone da applausi come quello che permette alla Hamby di pareggiare sul 46 -46, azione che si ripete poco dopo per il vantaggio sul 50 – 48.
Gorini e Consolini sbagliano da tre, ma la play dà ancora un buon pallone a Ndour.
Hamby domina la scena, un arresto e tiro di Chiara Consolini porta al primo allungo importante di Ragusa che va sul 58 – 53, quando manca 1.38 alla fine, Lucca si smarrisce definitivamente, non riesce a recuperare, Ndour mette il sigillo alla gara sul 60 – 53.
La squadra creata quest’anno da Passalacqua, con la più che probabile condivisione di Recupido, continua ad accumulare successi, nonostante gli infortuni, nonostante la panchina corta e nonostante un gioco spesso non esaltante ancorché alla fine produttivo per la vittoria finale.
Lo stesso terzo posto alla fine della prima fase era del tutto impensabile in alcuni momenti della stagione, la vittoria di oggi sulla squadra campione d’Italia conferma che la squadra c’è, nonostante la play titolare sta in panchina e la sostituta non brilla per strategia sul parquet, la Consolini si rende spesso indispensabile ma non dà più del tu al canestro, la Spreafico stenta ad esprimere il suo potenziale, la Miccoli non ha il minutaggio che forse meriterebbe per dare il suo giusto apporto, del tutto ignorate le giovanissime che, di questo passo, chissà quando entreranno in partita.
Vedremo già dalla prossima partita, sempre in casa, con Napoli, se Ragusa saprà confermare questo trend che la vede comunque protagonista del campionato

Passalacqua Trasporti Ragusa – Gesam Gas&Luce Lucca 60 – 53 (11-11, 24-26, 44-40, 60-53)

PASSALACQUA TRASPORTI RAGUSA: Consolini* 8 (4/7, 0/6), Gorini, Spreafico, Formica, Stroscio NE, Rimi NE, Miccoli, Soli* 3 (1/2 da 3), Bongiorno NE, Hamby* 25 (10/14, 1/1), Kuster* 9 (3/6, 1/4), Ndour Gueye* 15 (5/7, 0/2)
Allenatore: Recupido G.
Tiri da 2: 22/41 – Tiri da 3: 3/18 – Tiri Liberi: 7/9 – Rimbalzi: 37 10+27 (Hamby 14) – Assist: 14 (Gorini 4) – Palle Recuperate: 5 (Hamby 2) – Palle Perse: 12 (Squadra 2)

GESAM GAS&LUCE LUCCA: Melchiori, Battisodo* 6 (2/2, 0/2), Striulli 5 (1/2, 1/1), Tognalini 2 (1/1 da 2), Drammeh* 13 (2/7, 3/8), Roberts* 7 (2/5, 1/2), Crippa*, Brunetti, Udodenko* 14 (4/8, 2/5), Nicolodi 6 (3/6, 0/1)
Allenatore: Serventi L.
Tiri da 2: 15/38 – Tiri da 3: 7/21 – Tiri Liberi: 2/3 – Rimbalzi: 33 10+23 (Udodenko 7) – Assist: 13 (Battisodo 5) – Palle Recuperate: 7 (Crippa 2) – Palle Perse: 13 (Battisodo 3)

Arbitri: Salustri V., Buttinelli A., Meneghini F.

Ultimi Articoli