Per la comunicazione dei consiglieri 5 Stelle arriva la stroncatura del Sindaco Cassì

Ci eravamo più volte espressi negativamente sui contenuti, sui toni e sugli atteggiamenti della comunicazione di taluni consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, poi è arrivata una prima stroncatura dal CUB Trasporti e da un Comitato di pendolari ferroviari che hanno definito esilarante la comunicazione dei 5 Stelle al Comune di Ragusa, parlando addirittura di ‘mancanza di cchiffari’
Ora arriva la stroncatura del Sindaco in persona: l’occasione è data dall’ultimo comunicato stampa su presunti disservizi idrici.
Con il solito tono cattedratico, pretenzioso e pedantesco, il gruppo 5 Stelle giudica non consone le risposte dell’amministrazione per alcune proteste per presunti disservizi idrici.
Dopo aver fatto effettuare i sopralluoghi, i tecnici comunali sono giunti alla conclusione che non ci sono guasti nella rete e che, quindi, i disservizi sarebbero provocati da carenze degli impianti, singoli o condominiali.
La risposta dell’amministrazione non è piaciuta ai 5 Stelle, ricordano che i disservizi non sono una novità, e fanno di tutta l’erba un fascio, considerando la risposta del comune anche per i disservizi di Marina o di Ibla.
Semplicemente da delirio, perché il Comune ha fornito la risposta per i presunti disservizi della zona Selvaggio, e i 5 Stelle si rifanno ad articoli di giornale, così come per il mancato funzionamento della biglietteria elettronica della stazione si riferivano ad un post di una non meglio identificata turista.
In pratica, i 5 Stelle del Comune di Ragusa, in questo delirio di onnipotenza politica che scaturisce dalla disperazione da sconfitta, non ancora, evidentemente, smaltita, dopo un anno, leggono i social o qualche giornale e pensano di poter scatenare un putiferio sul nulla.
L’invito per l’amministrazione sarebbe quello di non essere altezzosa con la gente che vuole essere rassicurata e non rimproverata come sostengono i grillini.
Viene solo da ridere, perché questo era l’atteggiamento di taluni componenti dell’amministrazione che si rivolgevano in maniera irrispettosa alla gente, cosa che invero facevano anche con gli stessi consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, in risposta a determinate istanze.

Questa volta il Sindaco non ci sta e risponde alle accuse rivolte dai grillini del consiglio comunale:

“Confermo che non risultano malfunzionamenti all’impianto idrico che serve la Zona Selvaggio, ma che eventuali carenze idriche sono riconducibili a problemi di impianti e cisterne di singoli condomini e stabili privati.
Non possono quindi essere i nostri tecnici a intervenire sebbene si siano già attivati per suggerire ai privati le possibili cause.
Quanto alle dichiarazioni del gruppo 5 Stelle su presunti “rimproveri ai cittadini” che come Amministrazione avremmo invitato a “non tediarci con queste sciocchezzuole”, credo che la comunicazione del gruppo abbia toccato livelli preoccupanti, nello stile e nei contenuti: tentare di mettere in bocca a quest’Amministrazione concetti mai espressi né tanto meno riportati da alcun giornale, per poi approntare una replica, mi pare una tecnica comunicativa scorretta, che si commenta da sola, un segno evidente di debolezza tipico di chi non ha più a cosa appellarsi”.

Quindi dopo l’esilarante e la mancanza di cchiffari, ora si parla, da fonte autorevole, di livelli preoccupanti della comunicazione, nello stile e nei contenuti, oltre che di tecnica comunicativa scorretta che si commenta da sola, segno evidente di debolezza tipico di chi non ha più a cosa appellarsi, particolare quest’ultimo che avevamo avuto occasione di mettere anche noi in evidenza.

Ultimi Articoli