Prima partita casalinga, in Eccellenza, del Ragusa Calcio 1949

L’ASD RAGUSA CALCIO 1949 PRONTO A OSPITARE LO SPORTING PEDARA, LA GARA E’ IN PROGRAMMA DOMANI ALLO STADIO ALDO CAMPO DI CONTRADA SELVAGGIO

Una squadra vivace, con elementi di categoria, capace di giocare con il piglio giusto anche in trasferta. È l’identikit dello Sporting Pedara che domani, sabato 21 settembre, alle 15,30, allo stadio Aldo Campo di contrada Selvaggio, sarà di scena a Ragusa per affrontare la locale formazione azzurra guidata da Alessandro Settineri nella gara valida per la seconda giornata del girone B del campionato di Eccellenza siciliano.
Un cliente scomodo da prendere con le pinze, a cui non si potranno fare sconti.
Il Ragusa, dal canto suo, archiviata subito la vittoria in trasferta ottenuta contro l’Enna, ha cercato di lavorare, nel corso della settimana, con una intensità maggiore rispetto al passato visto che c’è la convinzione di non voler deludere il pubblico di casa.
Settineri, tra l’altro, ha provato una serie di meccanismi nuovi in difesa come in attacco. L’innesto di Chiavaro, nella retroguardia, potrà servire, in questo senso, a fornire maggiori garanzie al reparto.
Tutto il gruppo, però, è rinfrancato dopo il risultato positivo ottenuto al Generale Gaeta anche se, adesso, si pensa soprattutto al prossimo avversario.
“Al quale – chiarisce il direttore sportivo Emanuele Merola – non possiamo concedere alcunché. Già sappiamo di avere compiuto un passo in avanti rispetto alle prestazioni della Coppa Italia. E, naturalmente, cercheremo di fare ancora meglio proprio in occasione di questa sfida con lo Sporting Pedara. Non dobbiamo trascurare nulla”.
E il direttore generale Antonino Monterosso aggiunge: “Invitiamo i tifosi e gli sportivi ad accorrere allo stadio, ad incitare la squadra della propria città. Il loro sostegno, così come è accaduto domenica scorsa a Enna, può essere fondamentale per garantire la giusta carica al nostro gruppo. Noi ci crediamo”.

Esordio per il forte difensore Alfio Chiavaro, il più vincente dell’Eccellenza, che si è aggregato da poco all’Asd Ragusa Calcio 1949.
Chiavaro ha sostenuto il primo allenamento assieme al resto del gruppo azzurro che, agli ordini di mister Alessandro Settineri, ha lavorato con la massima serenità, complice anche il bel successo ottenuto domenica scorsa sul campo dell’Enna.
“Non vedevo l’ora di iniziare – ha spiegato Chiavaro – per me, ieri, è stato un po’ come il primo giorno di scuola. Prima di ogni cosa, però, mi sono scusato con i miei compagni di squadra, con lo staff e, soprattutto, con i tifosi. Loro sapevano che sarei stato assente per gli impegni con la nazionale di beach soccer di cui faccio parte. Adesso, in ogni caso, sono pronto a dare il massimo nell’ambito di questa grande famiglia azzurra che ha cominciato la stagione in campionato nella maniera migliore. Anche se non sono stato presente fisicamente, ho cercato di farmi sempre sentire telefonicamente con il presidente, con i direttori generale e sportivo e con alcuni compagni di squadra che già conoscevo”.
E Chiavaro aggiunge: “Per quanto riguarda i risultati, ho saputo della delusione riguardante la Coppa Italia. Ma, non me ne vogliano i tifosi, forse è stato meglio così. Perché in una categoria come l’Eccellenza, la Coppa è solo un dispendio di energie che rischia, a tratti, di togliere di vista quella che è la nostra priorità, fare bene in campionato”.
Chiavaro è già disponibile e pronto ad adattarsi agli schemi dell’allenatore. “Per quanto riguarda il mio stato fisico – sottolinea – sono abbastanza pronto. Da aprile a oggi ho giocato qualcosa come più di cinquanta partite sulla sabbia. E direi che come preparazione non è male. Per il resto, sono a disposizione del mister e cercherò di integrarmi da subito nella maniera migliore con il resto del gruppo. Sono pronto a fare bene e qui a Ragusa voglio dare il massimo perché è una piazza che merita davvero molto”.

Ultimi Articoli