Pubblicato l’elenco nazionale degli idonei alla carica di Direttore Generale del Sistema Sanitario Nazionale

E’ stato pubblicato nel sito del Ministero della Salute l’elenco completo degli idonei al conferimento dell’incarico di direttore generale delle aziende sanitarie locali, delle aziende ospedaliere e degli altri enti del Servizio sanitario nazionale, stilato dalla Commissione appositamente nominata dal Ministro della Salute, ai sensi del decreto legislativo 4 agosto 2016, n. 171, e successive modificazioni.

Gli idonei, inseriti nell’elenco nazionale, potranno partecipare alle selezioni che verranno indette dalle regioni per il conferimento dell’incarico.
Sono 758 gli idonei e di questi 209 sono donne. 758 candidati per 250 poltrone da manager del Sistema Sanitario Nazionale.
L’idoneità ha la durata di quattro anni, fatta salva la decadenza nei casi prescritti dal legislatore. L’elenco sarà aggiornato con cadenza biennale.
Sarà inoltre prevista la decadenza dall’incarico per i direttori che entro 24 mesi non abbiano raggiunto gli obiettivi
I requisiti previsti dalla nuova legge per conseguire l’idoneità sono: età non superiore ai 65 anni, non compiuti, e il possesso di : diploma di laurea, comprovata esperienza dirigenziale, almeno quinquennale, nel settore sanitario o settennale in altri settori, con autonomia gestionale e diretta responsabilità delle risorse umane, tecniche e o finanziarie, maturata nel settore pubblico o nel settore privato; attestato rilasciato all’esito degli appositi corsi di formazione in materia di sanità pubblica e di organizzazione e gestione sanitaria, previsti anch’essi dalle nuove disposizioni.

Sono 50 gli idonei siciliani, tra questi quattordici attualmente sono direttori generali o commissari delle aziende sanitarie: Antonio Candela – Asp Palermo; Gervasio Venuti – Asp Agrigento; Salvatore Lucio Ficarra – Asp Ragusa; Salvatore Brugaletta – Asp Siracusa; Gaetano Sirna -Asp Messina), Giuseppe Giammanco – Asp di Catania; Giovanna Fidelio – Asp Enna; Giovanni Bavetta – Asp Trapani; Angelo Aliquò – Irccs Bonino Pulejo di Messina; Giovanni Migliore – Arnas Civico di Palermo; Fabrizio De Nicola – Policlinico di Palermo; Giorgio Santonocito – Arnas Garibaldi di Catania; Maria Letizia Di Liberti – ospedale Papardo di Messina – e Michele Vullo – Policlinico di Messina.

La provincia di Ragusa ne esprime quattro: Salvatore Brugaletta, Giuseppe Drago, Raffaele Elia e Pasquale Granata.
Coloro che sono inseriti nell’elenco nazionale potranno, infatti, partecipare alle selezioni indette dalle regioni per il conferimento di tale incarico apicale.

Ultimi Articoli