Salto di qualità nelle politiche energetiche del Comune di Ragusa

È in funzione, da qualche giorno, il nuovo impianto fotovoltaico a servizio del plesso degli uffici comunali e del teatro tenda di via Spadola.
L’impianto, che è composto da 440 pannelli solari posti sulle falde di copertura dello stabile dove sono allocati gli uffici di Polizia Municipale e della attigua autorimessa (per una potenza nominale complessiva di oltre 110 kW), ha una produttività annua attesa pari a 165.000 kWh – pari al consumo medio di oltre 50 unità abitative residenziali – sufficiente a coprire quasi interamente i consumi elettrici degli stabili serviti.
Le spese per consumi elettrici saranno conseguentemente ridotte per una percentuale pari ad oltre il 40% rispetto alla spesa attuale.
Il progetto dell’impianto, sviluppato dal Servizio Energia dell’Ente, ha anche previsto la realizzazione di un sistema di ricarica per veicoli elettrici alimentato direttamente dal nuovo impianto in vista della prevista adozione di nuovi automezzi a trazione elettrica per il parco auto comunale.
Il sistema di ricarica veicoli verrà infatti ampliato per consentire un maggiore proficuo utilizzo dell’energia prodotta in loco da fonte solare per la mobilità ad emissioni zero, con ulteriori benefici connessi alla riduzione dei costi per combustibili di autotrazione.
“L’intervento rientra negli obiettivi di riduzione dei consumi energetici di questa amministrazione comunale – hanno sottolineato il sindaco Federico Piccitto e l’assessore all’Ambiente e Risorse Energetiche Antonio Zanotto – aggiungendosi a quelli già realizzati in altri siti, alla sostituzione dei corpi illuminanti obsoleti nelle vie cittadine e negli stabili comunali, installando corpi illuminanti di ultima generazione a basso consumo, e ancora all’applicazione di nuovi termostati in tutti gli uffici comunali per la razionalizzazione del riscaldamento nei mesi invernali”.
La messa in esercizio dell’impianto fotovoltaico ha, infine, comportato una ottimizzazione delle forniture di energia elettrica per la cessazione del contratto di fornitura a servizio dell’ex Consorzio Agrario.

Una notizia che meritava ben altro risalto, annegata invece, solamente, nella marea di comunicati stampa diffusi dall’amministrazione.

Ultimi Articoli