Da Scicli un tentativo di far ripartire la sinistra

Una nota di Scicli Bene Comune e di Art 1 – MDP, di Scicli, per valutare il risultato elettorale, alle regionali, della lista Fava e per coinvolgere al tentativo di far nascere una “nuova Sinistra”.

“È doveroso ringraziare gli elettori, i quali, nonostante il clima di antipolitica che si respira a livello nazionale, il 5 novembre scorso hanno sostenuto Claudio Fava, avviando finalmente quel tanto atteso progetto politico unitario.
Un risultato che premia il coraggio e l’impegno dei candidati quali rappresentanti di una lista che, pur avendo ottenuto il 10% a Scicli e in provincia di Ragusa, purtroppo non ha conseguito il seggio ma ha contribuito a far superare la soglia dello sbarramento.
Il risultato ci fa tuttavia ben sperare e ci incarica di una responsabilità.
Abbiamo il dovere di ridare alla sinistra locale un ruolo fondamentale; è dovuto a Scicli, per quella che è sempre stata la sua storia.
Corre l’obbligo di ritrovare e promuovere la serenità tra le forze politiche che stanno tentando di risollevare le sorti del Comune di Scicli dopo le note esperienze traumatiche, e la fase commissariale.
Ciò va perseguito nell’interesse della collettività.
Abbiamo provato in tutti i modi a convincere i renziani affinché riportassero il PD sulla opportuna via, nel percorso per un nuovo centrosinistra, che fosse in discontinuità con i governi Crocetta, ma non ci siamo riusciti. Il risultato, che era d’altro canto ampiamente atteso, è oggi sotto gli occhi di tutti.
Per questa ragione abbiamo deciso di metterci in cammino verso la costituzione di un nuovo soggetto politico di sinistra, inclusivo e di governo che nelle prossime settimane verrà alla luce.
Urge riempire il vuoto politico che il PD ha lasciato a sinistra, e favorire il ritorno alla partecipazione di buona parte dell’elettorato di centrosinistra che si sente tradito e che non va a votare (52% di persone astenute). Dalla Sicilia può nascere una “nuova Sinistra”. “

Ultimi Articoli