Sciopero dei lavoratori del servizio di pulizia degli immobili comunali

I lavoratori del servizio di pulizia degli immobili del Comune di Ragusa hanno tenuto una giornata di sciopero. La protesta si è tenuta ieri ed è legata al mancato pagamento delle spettanze pregresse.
I lavoratori si sono riuniti in assemblea nella sede della Cisl in piazza Ancione.
Nonostante le maestranze avessero deciso di proseguire con lo sciopero, in attesa di riscontri certi circa il pagamento del saldo di gennaio oltre che delle mensilità di febbraio e marzo, quest’ultima maturata nel frattempo nel corso della settimana, le comunicazioni arrivate nel pomeriggio hanno fatto desistere i lavoratori dall’intento originario.
“Lo sciopero, infatti – dice il segretario territoriale della Fisascat Cisl, Salvatore Scannavino – è stato sospeso dopo la nota ricevuta dal Comune di Ragusa e in seguito alle rassicurazioni fornite dalla cooperativa che ha sottolineato come venerdì mattina provvederà alla consegna degli assegni per pagare il saldo di gennaio e l’intera mensilità di febbraio. Resta comunque aperto lo stato di agitazione, fino a quando non ci sarà certezza del pagamento di tutto il dovuto ai lavoratori”.

Ultimi Articoli