Sempre attenzioni particolari per i cani

di redazione
Approvato il progetto dell’amministrazione “adotta un cane”, mentre le consigliere Migliore e Nicita organizzano conferenze stampa per presentare gli ultimi sviluppi inerenti alle indagini della Guardia di Finanza sul rifugio sanitario comunale

Con determina dirigenziale n. 105 del 30 gennaio scorso,  adottata dal Settore I – Affari Generali, è stato approvato il progetto “Adotta un cane” rivolto ai cittadini disponibili a prendersi cura  dei cani rinvenuti nel territorio comunale e ricoverati sia presso la struttura “Dog Professional” che presso il Rifugio sanitario comunale.
Il predetto provvedimento fa seguito all’atto d’indirizzo dell’Amministrazione Comunale, approvato dalla Giunta Municipale con provvedimento n.222 del 6 maggio 2014,  con  il quale si dispone di avviare, per un periodo di dodici mesi, una campagna di prevenzione  e lotta al randagismo  attraverso la misura dell’incentivo all’adozione dei cani  ricoverati nelle apposite strutture.
Nei prossimi giorni sul sito del Comune verrà pubblicato il bando avviso pubblico del progetto “Adotta un cane” in cui, tra l’altro, vengono indicati i requisiti necessari per ottenere l’affidamento definitivo dei cani (per un massimo di n. 2 animali per ogni  nucleo familiare). Prevista altresì  l’erogazione di un contributo economico del Comune pari a € 200,00  a fondo perduto, una tantum ed onnicomprensivo,  quale concorso nelle spese di alimentazione e cura dell’animale.

Mentre l’amministrazione comunale si occupa dei cani, senza soluzione di continuità, in particolare in tema di prevenzione e lotta al randagismo, non si ferma l’azione delle consigliere Migliore e Nicita che insistono per fare piena luce sulle questioni attinenti la gestione del canile rifugio sanitario.
Dopo le risposte avute dalla Guardia di Finanza sullo stato delle indagini finalizzate ad attività ispettiva nei confronti dell’associazione che gestisce il canile rifugio, e dopo che il Sindaco aveva risposto negativamente alla richiesta della Migliore e della Nicita di accedere alla documentazione relativa, da indiscrezioni, si viene a sapere che il primo cittadino si è adoperato per mettere a disposizione delle richiedenti il materiale richiesto, eventualmente omissato delle parti interdette, per legge, alla divulgazione, in quanto attinenti a procedimenti tributari.
La documentazione richiesta pare sarà inoltrata ai consiglieri nella mattinata di martedì 3 febbraio. Sonia Migliore e Manuela Nicita, forse, anticipatamente, già in possesso di elementi determinanti sulla materia, dal primo pomeriggio del lunedì 2 febbraio hanno convocato una conferenza stampa, per le ore 12 di martedì 3 febbraio per presentare, come si legge nel comunicato di convocazione, “ gli ultimi sviluppi inerenti alle indagini della Guardia di Finanza sul rifugio sanitario comunale. Grazie ad una missiva inviata, poche giorni fa, dalle Fiamme Gialle a Palazzo dell’Aquila, finalmente viene fatta luce sull’intera vicenda e sulle indagini in corso.”

Ultimi Articoli