Sintomi di esito del coma del settore verde pubblico

Nello scorso mese di maggio è stato aggiudicato il servizio di sfalcio e diserbo delle aree comunali.
Con determina dirigenziale del Settore XII – Appalti, contratti, patrimonio – è stato approvato l’esito delle operazioni di gara relative alla procedura aperta per l’affidamento per la durata di tre anni, del servizio. Aggiudicataria della procedura è risultata l’impresa SICILVILLE di Randazzo, per il prezzo di € 608.870,56 oltre IVA al netto del ribasso offerto del 36,25118% sull’importo a base d’asta di € 950.000,00 oltre IVA.
Non è dato sapere come mai, nonostante non sia stato ancora approvato il bilancio preventivo 2018, il Comune si può permettere il lusso di spender oltre 600.000 euro per questo servizio che è solo di sfalcio e diserbo, nella determina non si parla, pare, di piantumazione e manutenzione ordinaria del verde.
Questo tipo di lavoro che è stato, nel passato, svolto dall’impresa che si occupava del servizio di igiene ambientale; è stato quindi affidato, con un diverso appalto, ad un’impresa che si preoccuperà della pulizia delle aree a verde pubblico e della sua manutenzione in maniera costante per tre anni del servizio.
Nonostante questa precisazione, la notizia ha dato adito a speculazioni carattere elettorale, essendo stata intesa come provvedimento adottato in vista delle prossime consultazioni comunali: invero l’amministrazione pentastellata ci ha abituato, spesso, a tempi e ritmi del tutto particolari, soprattutto in tema di verde pubblico, settore che dovrà essere messo sotto la lente di ingrandimento dalla prossima amministrazione, per un servizio più efficace e con personale dedicato e qualificato.
Nonostante i gravi ritardi, questo servizio, non appena affidato, è partito alla grande.
Da oltre una settimana, a Marina di Ragusa, lavori di scerbatura delle diverse aree e di manutenzione del verde pubblico.
Tra gli interventi già attuati dall’impresa aggiudicataria Sicilville, la sistemazione della villetta di via Pantelleria che è stata completata. Sempre a Marina sono stati eseguiti i lavori di scerbatura delle aiuole esistenti sul marciapiedi del Lungomare Andrea Dora, nel tratto compreso tra piazza Malta e l’area dell’ex depuratore e sono iniziati anche analoghi interventi lungo lo spartitraffico di via Caboto.
A Ragusa invece sono già stati completati presso la villetta di via Stiela i lavori di pulizia generale delle aiuole e dei viali.
Ad essere interessate alle operazioni di sfalcio e diserbo delle aree comunali saranno dunque numerose strade della città e di Marina di Ragusa, località balneare nella quale l’impresa aggiudicataria si è occupata anche del taglio del prato inglese e delle siepi presenti sul Lungomare Andrea Doria.
Il Servizio verde pubblico ha definito un piano di lavoro con un primo lungo l’elenco delle vie cittadine che quanto prima saranno sottoposte a tali interventi.
Tra queste figurano: viale delle Americhe, via Schifani, via Dolomiti, via Forlanini, via Montecencio, via Bellarmino, via Falcone, via Canova. via Cagini, via Pio La Torre, viale Europa, via Licitra, via Mongibello, Via Olanda, via Impastato.
A Marina di Ragusa si interverrà in prima battuta su via Matteo Ricci, su via Lo Iacono, su via Ottaviano, su via Camogli.
Sono stati intanto completati gli interventi di ripulitura delle villette di via Falcone, via Dolomiti e via Schifani. Sono anche in corso operazioni di scerbatura su alcune aree di Contrada Randello per evitare il rischio incendi. Proseguono, inoltre, i lavori di ripulitura dei marciapiedi nei vari quartieri della città con la rimozione delle erbacce che crescono spontanee.
Gli interventi eseguiti fanno parte della programmazione approntata dal Servizio Verde Pubblico comunale per la scerbatura e la manutenzione delle aree a verde cittadine.
Diverse squadre di operai dell’impresa che si è aggiudicata il servizio sono all’opera in viale Colajanni, in via Almirante e nella villetta che insiste nella stessa strada.
Interessate a tale tipo di intervento sono anche via Livatino e le vie limitrofe.
A Marina di Ragusa, inoltre, si stanno completando gli interventi di diserbo lungo lo spartitraffico di via Caboto così come è in fase di completamento la potatura delle palme esistenti sul Lungomare Andrea Doria. È previsto un intervento anche in via Portovenere.

Dal Comune, tramite l’Ufficio Stampa, giunge anche notizia che, con determina dirigenziale del Settore ambiente, energia, verde pubblico, del 18 giugno scorso, è stata affidata, per un importo di € 84.980,36 oltre IVA, alla ditta World Wide Import e Export di Aldo Campo, la fornitura di arredo urbano per le aree pubbliche a verde del comune di Ragusa.
Per procedere a tale affidamento si è fatto ricorso alla procedura di gara sul mercato elettronico della Pubblica Amministrazione invitando n. 8 ditte a prestare un’offerta.

Ultimi Articoli