“Sostenibilità, Ospitalità e Sinergie”

A Ragusa un’interessante incontro per discutere d’ innovazione e creatività per un’imprenditoria turistica e una promozione territoriale competitiva.
PROGETTO CONSUMELESS
Giovedì 18 ottobre, dalle ore 8.30 alle 13:30, a Palazzo Cosentini si terrà l’incontro tecnico “Sostenibilità, Ospitalità e Sinergie”.
L’incontro è co-organizzato nell’ambito del progetto “ConsumeLess in Mediterranean Touristic Communities” dalla Regione Siciliana, dal Comune di Ragusa e Svi.Med.onlus, partner e membri del comitato di gestione del Marchio Consumelessmed, insieme al Libero Consorzio comunale di Ragusa, alla Camera di Commercio di Ragusa, alla CNA di Ragusa ed al Centro Commerciale Naturale “Antica Ibla”.
Innovazione e creatività per un’imprenditoria turistica e una promozione territoriale competitiva, sono i temi principali su cui si confronteranno esperti di livelli nazionale, i rappresentanti istituzionali e gli imprenditori locali.

Il progetto Consume-Less, finanziato dal Programma di cooperazione Interreg MED 2014-2020, mira ad un modello di turismo sostenibile per la riqualificazione delle città turistiche come destinazioni che siano particolarmente sensibili sia in fase di pianificazione che di comunicazione alle questioni sociali, economiche e ambientali. In una parola alla sostenibilità.
Le due tavole rotonde ruoteranno attorno ad alcuni macro-argomenti come promuovere l’ospitalità di un territorio attraverso una visione innovata di “destinazione” e di prodotto turistico, attraverso la definizione di ruoli e sinergie pubblico privato per la creazione di reti d’impresa turistiche.

Contribuiranno al dibattito l’Esperto di comunicazione online e fondatore del progetto “Nomadi digitali” in Italia, Alberto Mattei, l’esperto di comunicazione e project manager del “festival dell’Ospitalità”, Francesco Biacca, l’Imprenditrice filosofica e fondatrice di un nuovo paradigma legato al concetto di ospitalità, Roberta Caruso, e il Tourism Consulting&Training – UniSalento projects research, Luca Caputo.
Interverranno inoltre l’Associazione Nazionale per il Turismo Responsabile e altri rappresentati di reti locali di imprese.

Nel pomeriggio, seguirà una riunione tecnica in cui il Comitato di gestione del marchio incontrerà tutti i comuni della provincia per una gestione congiunta del marchio ConsumelessMed a livello provinciale e regionale.
La diffusione su tutto il territorio del marchio, permetterà alle strutture che si impegnano a ridurre i consumi di acqua, energia e della produzione dei rifiuti di essere inserite in una campagna di comunicazione e marketing a livello internazionale.

Ultimi Articoli