Stessa spiaggia, stesso mare? Corto circuito nella comunicazione, così si fa solo stancare la gente

Lo andiamo dicendo da tempo, qualcosa non funziona nella comunicazione fra opposizioni e amministrazione, soprattutto quando si inserisce il botta e risposta senza che si possano chiarire le rispettive posizioni.
Le opposizioni non trovano di meglio che fare di ogni piccola cosa un comunicato, quando l’amministrazione risponde è il sindaco a diffondere le repliche ma pare che tutto parta dal portavoce, almeno per la comunicazione su facebook che non sempre è puntuale sui comunicati che si mettono in discussione, comunicazione, peraltro, secondo noi, sconveniente perché quelli del sindaco dovrebbero essere messaggi che non dovrebbero prevedere commenti, possibilità che invece non si sa dove può portare.
In mattinata, il consigliere 5 Stelle, Alessandro Antoci, prende dim ira il cattivo stato delle spiagge nella giornata di domenica scorsa, ultimo scorcio della stagione, e si sofferma sui canai di scolo sottostanti al Miramare.
In un nostro articolo avevamo giudicato esagerate le considerazioni di Antoci, considerate le condizioni atmosferiche di questi giorni, ci eravamo soffermati, piuttosto sullo stato di degrado di alcuni punti della spiaggia, in corrispondenza di canali di scolo di acque meteoriche, per la presenza di rifiuti, addirittura di una transenna abbandonata, di cespugli sui muri e di condizioni non felici attorno alla zona delle docce.
Il tratto incriminato era quello della spiaggia sottostante al Miramare, tutto ampiamente documentato da foto che il consigliere Antoci aveva provveduto ad allegare al comunicato.

La nota del sindaco sui social, che sarà trasformata, presumibilmente, in comunicato stampa, rifiuta illazioni di incapacità in ambito turistico e asserisce che interventi di ripristino dell’arenile sono stati disposti già sabato mattina, e che i canali generati da acque bianche private sarebbero stati reinsabbiati nel corso degli interventi stessi.
Replica Antoci, sui social, che le sue foto sarebbero state scattate domenica pomeriggio.
Ora ci troviamo davanti al dilemma se credere alla versione del sindaco o a quella di Antoci, noi ci permettiamo solo evidenziare che le foto di Antoci si riferiscono al tratto di spiaggia in corrispondenza del Miramare, quelle del post del sindaco si riferiscono al tratto di spiaggia in corrispondenza di piazza Torre: in queste ultime foto è diverso il muro, non ci sono cespugli e degrado, cosa di cui la nota del sindaco evita, accuratamente di parlare, non ci sono le aperture dei canali di scolo, il muro è quello nuovo del nuovo lungomare.
Che stiano parlando di zone diverse della spiaggia?

Ultimi Articoli