Il teatro dell’assurdo con l’ “Aumento” di Perec portato in scena dalla Compagnia G.o.D.o.T.

Nel 2015 il debutto fu segnato da un grande successo a Catania. Adesso la Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa torna al suo “primo amore”, ovvero il teatro dell’assurdo con la messa in scena all’interno della rassegna teatrale “Palchi DiVersi” de “L’aumento” di Georges Perec in programma sabato 17 febbraio alle ore 21 e domenica 18 febbraio alle ore 18 al Teatro Perracchio di Ragusa.
Un atto unico, divertente, frizzante, che vedrà in scena gli attori della Compagnia insieme ai loro maestri Federica Bisegna (che si occupa anche dei costumi) e Vittorio Bonaccorso che cura la regia.
Dopo il successo ottenuto con la replica della “Pirandelliana”, si torna dunque a teatro con un altro importante appuntamento che fa parte della trilogia dedicata al teatro dell’assurdo e composta anche da “Finale di partita” e “Le sedie” e che ha già caratterizzato “Palchi DiVersi” in occasione del decennale della rassegna stessa.
Un divertente atto unico che cerca di indagare sulle maggiori possibilità di successo nel chiedere al proprio capo ufficio un adeguamento di stipendio.
E tutto questo al di là delle condizioni sanitarie, psicologiche, climatiche, economiche o di altra ragione che possono sussistere.
Nel cast ci sono Giuseppe Arezzi, Sara Cascone, Giulia Guastella e Lorenzo Pluchino e la collaborazione di Micaela Sgarlata.
Tra l’altro questo spettacolo viene rappresentato raramente in Italia e con molta probabilità la Compagnia G.o.D.o.T. lo porterà in scena ad aprile a Roma alle Officina delle Arti Pasolini, la scuola di teatro di Massimo Venturiello.
“L’aumento – spiega il regista Vittorio Bonaccorso che fortemente immaginato una messa in scena assolutamente veloce e divertente – è uno degli unici due testi teatrali scritti da Perec che ci riporta alla grandezza del teatro dell’assurdo dal quale ci possiamo allontanare solo per brevi periodi, poi ci manca come l’aria.
Il testo è una funambolica elucubrazione su come ottenere un aumento della paga da parte del proprio datore di lavoro. Il ritmo è quello della matematica, componente essenziale dell’OuLiPo (acronimo francese di Officina di Letteratura Potenziale). Il modello matematico come metodo scientifico per raggiungere un risultato o per verificare la veridicità di talune ipotesi: Perec utilizza vari “metodi” per arrivare al medesimo obiettivo; così i suoi personaggi sono la proposta, l’alternativa, l’ipotesi positiva, l’ipotesi negativa, la scelta, la conclusione.
Una divertentissima corsa ad ostacoli su una miriade di binari che si intrecciano per arrivare ad un unico obiettivo, senza rischiare il licenziamento”.
Per prenotazioni e prevendita è possibile contattare l’agenzia viaggi Hereatours a Ragusa (platea 8 euro, tribuna 6 euro – tel. 0932.653480). Informazioni ai numeri 339.3234452 – 338.4920769- info@compagniagodot.it

Ultimi Articoli