Ultimi giorni di scuola per Federico Piccitto

Tempo di bilanci alla fine del mandato di Sindaco della Città, per Federico Piccitto, cinque anni vissuti intensamente, con giudizi diversi sulla qualità dell’amministrazione che, comunque, ha marciato per la sua strada, senza intoppi, senza rilievi dimostrabili, grazie anche a opposizioni inesistenti, per nulla propositive, svilite nella loro funzione dalla totale assenza di una guida lucida e annegata nei personalismi e nella insensata strategia di trovare una continuazione alla propria carriera politica nell’annientamento, quasi impossibile, degli avversari politici.
In queste ore la città decide chi deve essere il successore di Piccitto e il risultato potrà costituire, esso stesso, giudizio su questi cinque anni di amministrazione, anche perché almeno cinque dei rappresentanti delle opposizioni sono candidati a sindaco.
Da un riordino dei comunicati stampa e dei resoconti delle ultime conferenze stampa, viene fuori che gli ultimi giorni di scuola del Sindaco, per non dire gli ultimi mesi, sono stati densi di impegni, a testimonianza di un lavoro che, ancorché poco apprezzato da qualcuno, non ha conosciuto mai momenti di stasi.
Nel complesso Piccitto lascia una città senza grandi bagliori, perché le opere importanti sono sotto strada o si accendono di sera, o sono fuori città, come a Marina di Ragusa o al Castello di Donnafugata.
Il rinnovamento della rete idrica, la sostituzione dei corpi luminosi, la pista ciclabile, gli interventi e le iniziative al Castello, le aree a verde rinnovate, sono innegabilmente meriti dell’amministrazione, soprattutto in relazione alle ristrettezze di bilancio e alle rigide procedure seguite.
Resta qualche delusione, per la pista di pattinaggio e per la riqualificazione di Villa Margherita, ancora non completate, resta la grande delusione per la mancata apertura del Museo del Costume a Donnafugata, resta la delusione per un intervento deciso, in qualunque direzione, per la rivitalizzazione del centro storico, e per la mancata illustrazione del progetto di recupero del vecchio cinema Marino.
Delusione anche per la mancata approvazione dei bilanci, consuntivo e di previsione, come pure del piano di utilizzo della tassa di soggiorno
Sono cose di cui godrà la prossima amministrazione, trattandosi di opere in via di completamento.
A sintesi abbiamo voluto allegare poche foto significative, l’installazione della colonnina per la ricarica delle vetture elettriche, la firma della convenzione per l’agenda Urbana Ragusa Modica, l’inaugurazione del campetto di basket al centro polifunzionale di viale Colajanni, i lavori di Villa Margherita, i lavori di riqualificazione, attesi da anni, dell’area a verde di via delle Betutlle.
In ultimo quella che riteniamo la più significativa delle foro, quella della triade Piccitto, Iannucci, Martorana, che, nel bene e nel male, più nel bene che nel male, ha in effetti amministrato questa città, spesso con decisioni poco condivise, senza punte di esaltazione né per la città né per la stessa squadra di comando ma, in ogni caso, e questo nessuno lo può disconoscere, senza creare danni e, anzi, con un risanamento della situazione finanziaria del Comune che, si deve anche riconoscere, per onestà intellettuale, non era del resto tragica o anche solo eccessivamente pesante.
Per quanto riguarda l’ordinario, tante le misure adottate, le piccole opere e i lavori in corso.
Ricordiamo fra le ultime misure, il servizio di prelievo, trasporto e smaltimento di manufatti in cemento amianto su aree pubbliche del territorio comunale, i provvedimenti necessari per la messa in sicurezza di alcuni immobili comunali, le misure per la gestione del canile rifugio sanitario, il protocollo d’intesa tra il Comune e l’ENS per favorire la fruizione dei beni culturali di maggiore interesse da parte di soggetti con disabilità uditive, la partecipazione come partner capofila, al bando “Urban InnovativeAction”, iniziativa per progetti abitativi pilota, per restituire così a nuova vita edifici pubblici dismessi.
Ancora il protocollo d’intesa tra il Comune e la Diocesi per garantire la fruizione turistica delle chiese, il servizio di pulizia, stasatura e video ispezione delle reti fognarie della città e di Marina di Ragusa, il servizio di conferimento rifiuti urbani differenziati, gli interventi di orinaria manutenzione per la discarica di cava dei modicani.
Attivate le procedure per manifestazione d’interesse per l’individuazione di associazioni/singoli cittadini attivi del territorio comunale interessati a stipulare patti di collaborazione con il Comune di Ragusa per la cura e la rigenerazione di beni comuni urbani, predisposti gli atti per un servizio pubblico di noleggio biciclette e di velocipedi a ruote senza conducente, a marina di Ragusa, stipulata una convenzione tra il Comune e l’Istituto di geofisica e vulcanologia, osservatorio nazionale terremoti per la fornitura di dati e consulenze finalizzata alla verifica del rischio sismico e alla vulnerabilità edilizia.
Affidato un servizio di manutenzione del verde pubblico, il servizio di pronto intervento di diserbo e bonifica
di rifiuti abbandonati nel territorio comunale, quello della Sicurezza impianti pubblica illuminazione centro storico, il servizio di manutenzione dell’ascensore pubblico di via Roma, aggiudicati i lavori per il mantenimento della sicurezza di vie e piazze e servizio di sfalcio e diserbo delle aree comunali
Predisposte, inoltre le misure necessarie per assicurare i servizi necessari richiesti, per la stagione balneare a marina di Ragusa, nell’ambito del riconoscimento Bandiera Blu 2018, per il periodo dal 30m giugno al 16 settembre.
Aggiudicati i lavori di rifacimento della rete, acquedottistica di viale delle Americhe, pubblicato il nuovo avviso pubblico per la locazione dell’immobile di proprietà comunale ubicato in via del Mercato a Ragusa Ibla, pubblicato il bando per la refezione scolastica per il biennio 2018-2020, istituto Il Mercato degli Agricoltori a Marina di Ragusa, due volte a settimana dal 14 giugno al 14 settembre.
Approvato, infine, dalla Giunta Municipale, lo schema di massima del piano di utilizzo delle aree della zona “B” della R.N.S.B “ Macchia Foresta del Fiume Irminio.

Questo per quanto riguarda le misure adottate e gli atti predisposto, numerosi anche gli interventi realizzato o in corso di definizione.

Completati i lavori per la realizzazione di una piattaforma elevatrice al servizio del Duomo di San Giorgio, quelli della rete della pubblica illuminazione di via Giovanni Di Quattro, i lavori di manutenzione del basolato in Corso Don Minzoni, le opere per la realizzazione di un’area attrezzata sul terreno retrostante al Castello di Donnafugata, che sarà adibita al servizio dei visitatori e dei turisti.
Recuperato uno spazio pubblico di via Calipari che torna ad avere un campo di basket al servizio dei giovani, consegnate opere di urbanizzazione in Contrada Cisternazzi, nell’ ampia zona delimitata da via Ramelli e da via Cultrone, adiacente all’ex fabbricato rurale di proprietà comunale, oggi recuperato e destinato a scuola per l’infanzia, dove sono state create un’area attrezzata per lo sgambamento dei cani recintata con rete metallica, la prima fruibile in città che si aggiunge alle altre due aree già esistenti a Marina di Ragusa, un’area destinata a verde pubblico, un’area destinata sempre a verde pubblico rifinita con terra vegetale., che l’amministrazione comunale provvederà quanto prima ad attrezzare con manti erbosi, piante fiorite ed arbusti, giochi per bambini, arredo urbano ed impianti di illuminazione.
In esercizio il primo impianto comunale per la ricarica di veicoli elettrici, in piazza Gramsci, inaugurata, all’interno dell’impianto sportivo polivalente di Contrada Petrulli, una tensostruttura con due nuovi campi di bocce
Alla villa Margherita quasi ultimati i lavori di riqualificazione che hanno previsto, fra l’altro la ripavimentazione dei vialetti con idro – drain una nuova particolare formulazione di calcestruzzo drenante, il posizionamento di nuove attrezzature ludiche, la ridefinizione dei servizi igienici, oltre alla realizzazione delle rampe per l’abbattimento delle barriere architettoniche.
sono stati posizionati i giochi in una specifica area della villa e ridefiniti i servizi igienici. In atto si stanno realizzando le rampe L’ultimazione dell’opera è prevista per giugno.
Inaugurato il nuovo Sacrario Militare presso il cimitero di Ragusa Centro.
Infine, predisposti interventi di riqualificazione per tre villette, in via delle Betulle, in via Nicastro e in via Dolomiti, progetti che prevedono, tra l’altro, la creazione di bambinopoli ed anche di aree dedicate allo sgambettamento dei cani.

Ultimi Articoli