Ragusa chiude vittoriosamente la stagione regolare con la terza posizione in classifica, battendo il fanalino di coda Battipaglia

All’andata 100 punti con 51 di scarto su Battipaglia non servirono per accedere alla Final Four di Coppa Italia
Le biancoverdi scendevano sul parquet gasate dalle vittorie in Eurocup, girone concluso con 6 vittorie su 6, anche se contro avversarie che non potevano impensierire più di tanto il quintetto ibleo.
Questa del ritorno è una partita senza stimoli, Ragusa deve solo conquistare matematicamente un terzo posto che rimedierebbe ad una stagione in chiaroscuro, con una rosa limitata e con risultati esaltanti solo nel finale della stagione.
Manca Formica, infortunata durante la permanenza in Nazionale, ma non ci sono notizie, per la consueta riservatezza della società, segnatamente nei casi di infortuni, nei quali le informazioni vengono date con il contagocce e, talora, senza gocce.

Partita che ha offerto un livello spettacolare scarso, Battipaglia nel primo tempo ha imposto il suo ritmo contrapponendolo ad una prestazione minimale delle biancoverdi.
Primi 4 punti della Ndour ma Ragusa subisce subito un parziale di 7 a 0 che porta avanti Battipaglia, fino al 9-6, fra i molti errori alla conclusione di Hamby, di Kuster e della Consolini.
E’ quest’ultima a piazzare il canestro del vantaggio sull’ 11 -12, a metà prima frazione, ma subito Battipaglia si riporta in avanti, 13-12, 15 -12, 17- 12, i sequenza, poi Consolini e Soli pasticciano, dopo aver rubato palla sbagliano clamorosamente il contropiede, denunciando scarsa concentrazione, Soli si fa perdonare con una tripla che avvicina le avversarie, ma ci vuole la tripla di Miccoli per ridurre a un punto lo svantaggio, 19-18, e una entrata decisa di Chaira Consolini per andare avanti sul 19-20.
Battipaglia, con due liberi e una tripla di Orazzo, chiude la prima frazione avanti di 4, sul 24-20.

La seconda frazione mostra la squadra ragusana distratta, che sbaglia facili appoggi al tabellone, si commettono falli evitabili ma il gioco e la consistenza della squadra campana riflettono la posizione di classifica, a metà tempo Ragusa è avanti di 5, 26-31, è Hamby che spadroneggia sotto i tabelloni, pur senza strafare, come pure Ndour non può fare a meno di avere la meglio su modeste avversarie.
Quando mancano 2.20 alla fine il vantaggio si allunga a 10 punti, 28-38, ma merito della squadra in maglia rosa è quello di non demordere, e arrivare alla sirena dell’intervallo sul 33-39 che, non solo in teoria, lascia aperta la partita.

Sostanziale equilibrio anche dopo il riposo, Ragusa non riesce ad allungare e a chiudere l’incontro, in relazione alla differenza dei valori in campo. Numerosi gli errori dalla distanza, Battipaglia si mantiene sui cinque punti di distacco con cui si chiude anche la frazione grazie ad una entrata decisa della Gorini che chiude sul 51-56.
Solo nella frazione finale le padrone di casa cedono le armi, ma Ragusa non infierisce e si mantiene sulle individualità della Consolini e della Gorini che supportano il lavoro normale delle straniere che, senza eccessi di bravura, portano a casa un bottino totale di 52 punti. che non sono pochi nell’economia di una partita di modesto livello.
Si naviga sugli 8 punti di vantaggio fino a 3.42 dalla fine, poi Battipaglia cede, si va sul + 12 a meno 2.35, 56-68, poi + 14, 56-70, si arriva a + 16, 56-72, si chiude sul 60-72, fra gli errori a ripetizione di un finale deludente come tutta la partita.
Ci saranno ora due settimane di pausa per la Coppa Italia, poi il Round of Challenges, 4 gare con punteggio in aggiunta a quello della classifica della precedente fase, la Passalacqua incontrerà, nell’ordine, la 5ª e la 4ª in casa e la 2ª e la 1ª della prima fase, in trasferta.

Treofan Battipaglia – Passalacqua Trasporti Ragusa – 60 – 72 (24-20, 33-39, 51-56, 60-72)

TREOFAN BATTIPAGLIA: Orazzo* 8 (1/4, 2/3), Chicchisiola 6 (3/4, 0/1), Cremona NE, Miletic* 6 (2/3, 0/3), Sasso NE, Trimboli* 4 (2/3, 0/2), Policari, Pinzan, Vella NE, Mattera, Andre’* 16 (7/15 da 2), Davis* 20 (7/11, 1/4)
Allenatore: Bochicchio
Tiri da 2: 22/41 – Tiri da 3: 3/17 – Tiri Liberi: 7/9 – Rimbalzi: 37 7+30 (Andre’ 14) – Assist: 16 (Orazzo 8) – Palle Recuperate: 1 (Orazzo 1) – Palle Perse: 14 (Davis 4) – Cinque Falli: Miletic

PASSALACQUA TRASPORTI RAGUSA: Consolini* 10 (4/7, 0/5), Gorini 4 (2/4, 0/3), Spreafico, Rimi NE, Miccoli 3 (0/1, 1/1), Soli* 3 (0/1, 1/1), Bongiorno NE, Hamby* 23 (10/21 da 2), Kuster* 9 (2/11, 0/2), Ndour Gueye* 20 (9/17, 0/2)
Allenatore: Recupido
Tiri da 2: 27/63 – Tiri da 3: 2/15 – Tiri Liberi: 12/15 – Rimbalzi: 47 20+27 (Ndour Gueye 16) – Assist: 19 (Kuster 5) – Palle Recuperate: 10 (Hamby 3) – Palle Perse: 4 (Gorini 2)

Arbitri: Caruso D., Del Monaco V., Servillo F.

Ultimi Articoli