Un inizio del 2019 non esaltante per il Ragusa Calcio 1949

All’andata il Pozzallo fermò sul pareggio la titolata squadra del capoluogo, Nella prima partita del 2019 la stessa squadra si presentava a Ragusa, per la prima di ritorno, incutendo timore per il gioco concreto e foriero di risultati.
Il tecnico Raciti era consapevole dell’impegno e poteva godere di un organico al completo.
Ma peggio di come è andata non poteva andare, si è rischiato di buttare al vento tutto il buono della prima parte di stagione, giocatori e tifosi perdono la testa, ci sono incidenti a fine partita, e un grosso infortunio al portiere Aglianò che priverà il Ragusa dell’estremo difensore per tutta la stagione.
Il match è stato condizionato da tutta una serie di eventi che hanno reso una partita sostanzialmente tranquilla estremamente nervosa, sul campo e sugli spalti.
Il comunicato della società parla di una partita che ci può stare nel corso del campionato e il tecnico ribadisce che l’importante sarà ripartire da subito.
Certo una partita giocata in 9 per oltre 60 minuti, si legge da sola, nel primo tempo che l’arbitro, Augello di Agrigento, comincia con una girandola di ammonizioni che proseguiranno sino alla conclusione del match. E, addirittura, prima che si concluda la prima frazione di gioco manda anzitempo negli spogliatoi Mazza e Ricca del Ragusa oltre a un giocatore del Pozzallo.
L’Asd Ragusa Calcio 1949 è andato in vantaggio nel primo tempo con una rete di testa di Gargiulo, nella ripresa si organizzano per resistere agli assalti degli ospiti, “rischiano” anche di raddoppiare con Mogni, sino a capitolare nei minuti finali con una doppietta firmata dal Pozzallo.
In occasione del 2-1 per gli ospiti, il portiere azzurro Aglianò si fa anche male.
Si parla di un grave infortunio al ginocchio che potrebbe tenere il portiere lontano dai campi di gioco per mesi, in ogni caso stagione finita per l’estremo difensore
Il bilancio della partita è di quelli da dimenticare, e non sarà cosa facile rialzarsi: squalifica per una sola giornata di Ricca e Mazza, e dell’allenatore Filippo Raciti.
A difendere la porta azzurra, domenica prossima, in occasione della trasferta di Barrafranca, sarà chiamato il il giovane La Licata.
Domenica il Ragusa Calcio giocherà sul campo della Barrese, che occupa l’ultimo posto in classifica ma preoccupa ugualmente l’allenatore che non potrà acquisire altre sbavature dalla squadra.

Ultimi Articoli