Un sopralluogo nella Vallata Santa Domenica per la stazione della metro di superficie

Il sindaco Peppe Cassì ed il soprintendente ai beni culturali di Ragusa, Calogero Rizzuto, accompagnati dall’assessore ai lavori pubblici, Gianni Giuffrida, hanno effettuato un sopralluogo nella Vallata Santa Domenica, per verificare alcuni punti del progetto finalizzato alla realizzazione della stazione Carmine per la metropolitana di superficie.
“Il sopralluogo congiunto nella Vallata Santa Domenica – ha dichiarato il primo cittadino – dimostra, ancora una volta, la sintonia con la Soprintendenza di Ragusa.
Attraverso il tragitto già esistente, che dal quartiere Carmine porta a Largo San Paolo, entrando nella Vallata, abbiamo visitato le antiche latomie, tutt’ora in ottimo stato, che costituiranno una stazione fondamentale della futura Metropolitana di superficie.
Non sarà solo un’opera di collegamento ma la rimodulazione dell’intera mobilità da e verso Ibla, attraverso un percorso di straordinaria bellezza naturalistica che, percorribile anche a piedi, costituirà di per sé un motivo di interesse turistico per la città.
Nei prossimi giorni si terranno due importanti incontri, a Palermo e a Roma, per dare avvio all’opera.”
“Quando tra amministrazioni ci si parla con chiarezza e competenza – ha affermato il soprintendente Rizzuto – si arriva sempre a una collaborazione.
In occasione della conferenza di servizi sulla Metropolitana di superficie erano emerse delle criticità per il collegamento con Ragusa Ibla. La situazione che abbiamo però individuato e concordato, e che oggi è stata oggetto di un apposito sopralluogo, prevede un sistema di ascensori e gallerie realizzabili e di grande interesse.”
Al sopralluogo odierno è stato presente anche il Comitato tecnico-scientifico dell’Ecomuseo Carat.

Ultimi Articoli